72. Mostra del cinema di Venezia: “I Giardini Italiani in the Spotlight!”

A pochi mesi dall’incontro al Festival del Cinema di Cannes, “I Giardini Italiani in the Spotlight!” il progetto promosso da Associazione Parchi e Giardini d’Italia e Italian Film Commissions per presentare il settore orticulturale quale risorsa per l’audiovisivo, incontra gli addetti ai lavori alla 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

L’incontro sarà l’occasione per presentare lo stato d’avanzamento del progetto, che in pochi mesi è riuscito a coinvolgere numerose produzioni, in particolare legate al settore dell’informazione e dell’intrattenimento.

L’appuntamento è per Martedi 8 Settembre alle ore 16.00 presso Italian Pavilion l’area multifunzionale allestita da Luce Cinecittà all’interno dell’Hotel Excelsior di Venezia Lido.

Per l’occasione è previsto un drink insieme a Carolina Botti consigliere di APGI e a Stefania Ippoliti Presidente di Italian Film Commission per sottolineare i vantaggi di questo progetto per il cinema internazionale nonché il valore che esso rappresenta per la promozione dei giardini e del sistema culturale italiano qualora venissero scelti come location per cinema, fiction, documentari, spot e tutorial.

Grazie a “I Giardini Italiani in the Spotlight!” e ad APGI – interlocutore nazionale di riferimento per il sistema orticulturale -  le Film Commissions italiane e le produzioni internazionali potranno beneficiare di una via preferenziale per girare nei parchi, grazie ad un dialogo fattivo e diretto dell’Associazione con le Soprintendenze, le Istituzioni nazionali e territoriali, gli Enti/soggetti gestori dei siti, siano essi pubblici che privati. Ciò rappresenta un prezioso vantaggio per le film commissions che potranno avere a disposizione un interlocutore unico per mettere in contatto l’industria del cinema con il mondo dei giardini.

Il progetto è portatore di una “unicità” nel panorama internazionale: rappresenta infatti la prima esperienza che mette in relazione cinema/audiovisivo e comparto orticulturale per rinnovare ed ampliare l’offerta dei set a disposizione delle produzioni.

L’ingresso  aperto a produttori, registi, giornalisti e addetti ai lavori dell’audiovisivo in generale.