CAPALBIO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Grande successo di pubblico per la XXIII edizione del Capalbio IFF (29 giugno – 2 luglio 2016), che ha visto in programmazione, presso l’Anfiteatro del Leccio e Piazza Magenta, a Capalbio, più di 50 opere in concorso e nelle sezioni non competitive – tra cortometraggi, eventi speciali e documentari – provenienti da tutto il mondo.

Il Future Storyteller Lab ha riscosso grande successo, i nove partecipanti hanno lavorato a stretto contatto per sviluppare le proprie idee per il loro script, dando a ciascuno suggerimenti e condividendo le loro competenze professionali. Ci auguriamo che questa esperienza possa essere utile per le loro carriere e le opere future.
I premi sono stati assegnati nel corso della serata di premiazione alla presenza, come ospite d’onore, del regista Colin Trevorrow, alle seguenti opere:

GRAN PRIX MIGLIOR FILM: Where You Are by Graham Parkes
GRAN PRIX MIGLIOR REGIA: Lotfi Achour for La Laine Sur Les Dos / Law Of The Lamb
GRAN PRIX MIGLIOR FOTOGRAFIA: Yek An / A Moment by Naghi Nemati
MENZIONE SPECIALE GRAN PRIX: Partir / Leave by María Saavedra
PREMIO A WORLD OF MAPS: Home by Daniel Mulloy
PREMIO STORYBOOMERS: Qui n’a pas sa part d’ombre / Who doesn’t have a dark side by Léo Favier
PREMIO STELLA MIGLIOR ATTORE: Moncef Sayem for the film La Laine Sur Les Dos / Law Of The Lamb di Lotfi Achour
PREMIO STELLA MIGLIOR ATTRICE: Kate Dickie for the film Operator di Caroline Bartleet
PREMIO RIGENERAZIONE/LAB: Christine Turner for the film You can Go
PREMIO RESET – DIALOGUES ON CIVILIZATION: Yek An / A Moment by Naghi Nemati
PREMIO ADCI BEST CREATIVE IDEA: Jumpers di Takeaway Scenes
PREMIO JUNIOR KIDS: H2obby by Flavia Trevisan
JUNIOR KIDS MENZIONE SPECIALE: Alike by Daniel Martrnez Lara and Rafa Cano Méndez
PREMIO JUNIOR TEENS: Dove l’acqua con altra acqua si confonde / Where water come togheter with other water by Massimo Loi and Gianluca Mangiasciutti

I Capalbio IFF Awards 2016 sono stati assegnati dalle Giuria Internazionali del Festival, composte dall’attrice Pamela Villoresi, dal produttore Pietro Valsecchi, dall’attrice e regista Stefania Casini, e ancora Piero Messina, regista de L’attesa con J. Binoche, il produttore norvegese Torstein Nybø, Oscar nomination nel 2010 al miglior documentario per Burma VJ, Ayelet Albenda, regista e artista isrealiana nota per i suoi progetti e documentari sperimentali, e da altre personalità del mondo del cinema e della cultura. Madrina di Capalbio Cinema 2016 l’attrice Elena Radonicich.

VIVI L’ESPERIENZA DI CAPALBIO Il festival, fondato nel 1994 da Stella Leonetti -  con Michelangelo Antonioni come padrino – è diretto da Tommaso Mottola. Da più di vent’anni Capalbio IFF proietta il meglio dei cortometraggi di tutto il mondo, nella splendida cornice delle colline toscane.