Drago d’Oro 2017: al via la quinta edizione del premio italiano del videogioco.

Al via la quinta edizione del premio italiano del videogioco, nella cornice d’eccezione di Let’s Play, il primo Festival dedicato al mondo videoludico.

Il Drago d’Oro è il premio italiano che celebra le eccellenze del mondo videoludico e ne promuove il valore culturale e artistico. L’iniziativa, promossa da AESVI, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia, giunge quest’anno alla quinta edizione e avrà luogo il prossimo 16 marzo a Roma, presso il Guido Reni District alle ore 18.30.
La novità principale di quest’anno è che la cerimonia di premiazione si svolge nell’ambito di Let’s Play, il primo Festival del Videogioco, in programma dal 15 al 19 marzo. Un evento che l’Associazione ha deciso di sostenere perché gioca un ruolo importante nel percorso di affermazione del settore in Italia e della sua valorizzazione nell’ambito della cultura, dell’arte, dell’economia e dell’educazione.
Ispirato ai più celebri premi di settore – come The Game Awards negli Stati Uniti o i BAFTA Games Awards in Gran Bretagna – il Premio Drago d’Oro è nato nel 2013, per conferire un riconoscimento ai migliori videogiochi pubblicati nell’anno precedente e celebrare l’innovazione e la creatività che contraddistingue il settore e ne fa un modello unico di produzione culturale.
Oggi il Drago d’Oro conta 19 categorie di premi1, oltre al Premio Drago d’Oro Italiano, una sezione riservata ai videogiochi realizzati da studi di sviluppo italiani con l’obiettivo di valorizzare l’eccellenza nostrana in un periodo di fermento per il settore videoludico nel nostro Paese. A decretare i vincitori una giuria indipendente e qualificata, composta dai giornalisti di riferimento delle principali testate d’informazione e della stampa specializzata del settore videoludico, e presieduta per il secondo anno da Luca Tremolada, autorevole firma de Il Sole 24 Ore.

1 Le categorie di premi sono: Miglior App, Miglior Colonna Sonora, Miglior Gameplay, Miglior Grafica, Miglior Personaggio, Miglior Sceneggiatura, Miglior Videogioco di Azione/Avventura, Miglior Videogioco di Corse, Miglior Videogioco di Ruolo, Miglior Videogioco di Strategia, Miglior Videogioco Indie, Miglior Videogioco per la Famiglia, Miglior Videogioco Platform, Miglior Videogioco Sparatutto, Miglior Videogioco Sportivo, Videogioco più Innovativo. Viene conferito anche il premio Videogioco più Venduto, assegnato al titolo che nel 2016 ha registrato il maggior numero di vendite, sulla base dei dati rilevati dalla società GfK.

Quest’anno a contendersi l’ambito titolo di Videogioco dell’Anno sono 10 titoli protagonisti indiscussi del 2016: Dark Souls III, Dishonored 2, DOOM, Final Fantasy XV, Forza Horizon 3, Inside, Overwatch, The Last Guardian, Titanfall 2, Uncharted 4: Fine di un Ladro.
Sono invece quattro le statuette che saranno consegnate nella sezione Premio Drago d’Oro Italiano, riservata alle produzioni Made in Italy: Miglior Game Design, Miglior Realizzazione Tecnica, Miglior Realizzazione Artistica, e naturalmente Miglior Videogioco Italiano. A contendersi quest’ultimo e più ambito premio della categoria, quattro titoli che dimostrano la varietà artistica e creativa che contraddistingue l’industria videoludica nostrana che, oggi più che mai, sta attraversando un periodo di grande fermento:
Little Briar Rose, Redout, The Town of Light, Valentino Rossi: The Game e Zheros.

Ad annunciare i vincitori sul palco, saranno due conduttori d’eccezione: Rocco Tanica – noto musicista, componente del gruppo Elio e le Storie Tese dal 1982, scrittore, autore e conduttore televisivo – e Lucilla Agosti, attrice e conduttrice televisiva e radiofonica.
Ad animare la quinta edizione del Drago d’Oro ci saranno quattro ospiti d’onore, professionisti di calibro internazionale, il cui lavoro ha contribuito significativamente a delineare alcuni dei tratti più caratteristici di quattro tra i titoli in nomination: Marco Conti, Car Handling Designer di Forza Horizon 3, Gaz Deaves, Marketing Game Manager di Batman: Arkham VR, Takeshi Furukawa, Composer della colonna sonora di The Last Guardian, Hajime Tabata, Director di Final Fantasy XV.

Nel corso della serata sarà premiato anche il videogioco più venduto nel 2016, sulla base dei dati di mercato della società di ricerca GfK e sarà reso noto il risultato delle votazioni dei consumatori per il Premio Speciale del Pubblico. Una categoria composta da 25 nomination che comprendono i videogiochi di nuova pubblicazione più venduti nel 2016 in Italia, sia multipiattaforma sia in esclusiva per singola piattaforma, anche in questo caso sulla base dei dati forniti dalla società di ricerca GfK. Il premio sarà decretato direttamente dal pubblico degli appassionati, da sempre protagonista dell’iniziativa, che potrà esprimere la propria preferenza attraverso il sito ufficiale del Drago d’Oro fino alla serata di premiazione.
www.premiodragodoro.it.