Edison e Film Commission Piemonte: un accordo per la promozione della cultura della sostenibilità nel cinema

Edison,  la società energetica più antica d’Europa, e Film Commission Torino Piemonte hanno firmato un accordo per collaborare sinergicamente alla promozione della sostenibilità sui set cinematografici attraverso l’adozione di soluzioni sostenibili, dal punto di vista ambientale, ma anche economico e sociale, con importanti risvolti in termini di sinergie attivabili a livello locale, in considerazione del contesto regionale, per la valorizzazione e lo sviluppo del territorio piemontese.

L’accordo – che è stato siglato da Marco Margheri, Direttore Affari Istituzionali di Edison e Paolo Damilano Presidente Film Commission Torino Piemonte alla presenza di Antonella Parigi, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte – è il frutto di un percorso virtuoso intrapreso da Edison e Italian Film Commisions per il coinvolgimento delle Film Commision territoriali, un modello virtuoso fondato sulla collaborazione e lo scambio di competenze da replicare anche in altre Regioni. In particolare, le produzioni cinematografiche che realizzeranno film e fiction televisive con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte potranno usufruire della agevolazioni previste dal progetto Green Set per tutte le applicazioni pratiche e le iniziative promozionali, avvalendosi della competenze di Edison Green Movie che è stato il primo protocollo a promuove la cultura della sostenibilità nel settore cinematografico già a partire dal 2011.

“La qualità dell’ambiente è un valore che le Film Commission sono chiamate a tutelare per vocazione e per la loro natura trasversale, tra cultura, turismo e sviluppo economico: lo ha detto la presidente di Italian Film Commissions Stefania Ippoliti confermando l’impegno dell’associazione per individuare strumenti adeguati ad orientare gli imprenditori dell’audiovisivo all’adozione di pratiche ecosostenibili. E’ un percorso che ha trovato in Edison (l’azienda, al momento, è l’unica ad aver definito, in Italia, un protocollo green) un “compagno di strada”: il primo ma non l’unico, si augura Ippoliti, manifestando l’apertura dell’associazione ai contributi di tutti i soggetti coinvolti, nella prospettiva di creare nuove figure professionali (eco-manager)”

“La sigla dell’accordo tra Edison e la nostra Film Commission conferma e consolida formalmente il nostro interesse nei confronti delle azioni ecosostenibili: siamo orgogliosi – afferma il Presidente di FCTP Paolo Damilano – di essere la prima FC in Italia a sottoscrivere un accordo con un’azienda come Edison, stimata e all’avanguardia. Grazie al protocollo Green FCTP avrà un ulteriore e strategico strumento a favore della nostra regione e di tutte quelle realtà aziendali e di quei fornitori che vorranno qualificarsi come sostenibili. L’obiettivo è quello di proseguire su questa innovativa strada appena intrapresa, così da migliorare sempre più le performance ambientali dei nostri film e aumentare al contempo il ventaglio di servizi che il Piemonte offre al mondo dell’audiovisivo”.

 La firma di questo accordo testimonia l’efficacia del lavorare in rete, con l’obiettivo di creare valore condiviso tra azienda e territorio. Dopo un lungo percorso di sperimentazione sul campo e di miglioramento delle linee guida Edison Green Movie, siamo felici di supportare la Film Commission Piemonte nel suo percorso di sostenibilità e nella creazione di nuove competenze” -  dichiara Francesca Magliulo, Responsabile Sostenibilità e CSR di Edison che aggiunge – “Edison Green Movie è stato applicato a produzioni cinematografiche di registi molto importanti come Paolo Virzì ne Il Capitale umano e Ermanno Olmi in Torneranno i prati. Ci auguriamo che la firma di oggi possa trovare l’apprezzamento delle produzioni cinematografiche che sceglieranno questo splendido territorio per i loro set.”