Italia, ancora una volta, protagonista a Ventana Sur.

Per la 9ª  edizione del più importante mercato dell’America latina, il “Sistema Italia” dell´audiovisivo ha giocato un ruolo da protagonista.

Il giorno 2 dicembre, in una affollata conferenza stampa, la Ambasciatrice italiana in Argentina, Teresa Castaldo, forte è determinante sostenitrice della attività audiovisiva italiana in Argentina, ha presentato la consistente delegazione ufficiale italiana presente a Ventana Sur,  composta dai rappresentanti di DG Cinema del Mibact (Chiara Fortuna),  di ANICA (Roberto Stabile) e dalle principali Film Commission Italiane.

Il presidente del’ INCAA (Istituto Argentino per il Cinema e la Arti AV), Alejandro Caccetta, ha annunciato la firma di un accordo di co-sviluppo per progetti di coproduzione con la Direzione Generale Cinema del Mibact, .

Tale nuovo accordo, sommato al  recente ingresso dell’Italia in Ibermedia, che rende disponibili i fondi nazionali  (illustrati dalla Dott.sa Chiara Fortuna della DG Cinema) che si affiancano ai fondi regionali, illustrati dalla Presidente del coordinamento delle Film Commission (Stefania Ippoliti) e dai rappresentanti delle Film Commission di Roma e Lazio (Cristina Priarone), Toscana ( nuovamente Stefania Ippoliti), Puglia (Raffaella Del Vecchio) e Basilicata (Paride Leporace) costituisce, un articolato set di strumenti che rende l´Italia un partner molto affidabile e solido, oltreché appetibile, per le coproduzioni e non solo con Argentina, ma  con tutti i Paesi dell´ America Latina. Particolare attenzione ha destato anche la illustrazione del nuovo bando di concorso per co-produzioni e post-produzioni da effettuare nella Regione Lazio e le molte realtá tecnico-operative presenti, come illustrate dal Presidente della RLFC Luciano Sovena.

In un incontro tra il Secretario de Cultura de la Nacion, Enrique Avogadro, con la DG Cinema e il coordinamento dei Desk Audiovisivi di Ice, è emersa chiaramente la forte volontà del Governo argentino, di intensificare i rapporti di interazione audiovisiva con l’Italia  e a questo fine si è definito un fitto calendario di attività per il prossimo anno.

Grazie alla collaborazione tra ICE, DGCinema del Mibact e Anica, e Roma Lazio Film Commission, è stato possibile organizzare al “Mercato” di Ventana Sur, una frequentatissima “Italian Lounge”, dove accogliere tutti gli operatori stranieri e nazionali, proporre ben dodici film ai distributori internazionali presenti ed essere i co-organizzatori del Gala di chiusura di Ventana Sur 2016, presso la prestigiosa sede del Museo de Artes Decorativas.

Si sono anche fornite tutte le informazioni relative al Fondo di supporto ai distributori internazionali che acquistano film italiani, fondo che ha già sostenuto ben 8 film nella sola Argentina.

La partecipazione italiana a Ventana Sur é stata realizzata da ICE-Agenzia, attraverso ICE Roma (Ufficio Beni di Consumo – Audiovisivo) e ICE Buenos Aires, in collaborazione con ANICA.

Sergio La Verghetta, direttore di ICE BA, ha sottolineato come la presenza italiana a Ventana Sur sia diventata un momento importantissimo per l´industria italiana del settore “per interagire con tutte le comunitá del trade AV sopratutto della America Latina ma in veritá anche con gli operatori presenti da tutto il mondo”.

Roberto Stabile, responsabile Sviluppo internazionale Anica e coordinatore dei Desk Audiovisivi di ICE ha dichiarato: “Anche in questa occasione, l’Italia si è presentata compatta, ben trasmettendo l’idea di un vero sistema coeso e, grazie alla collaborazione tra le varie entità – ICE, Mibact e Anica – siamo riusciti nel risultato di ottimizzare le risorse disponibili e caratterizzare fortemente, all’insegna del Made in Italy, l’evento organizzato in Argentina da INCAA, in collaborazione con il Marche’ du Film di Cannes. Lo stesso Secretario de Cultura ha riconosciuto l’importanza del ruolo giocato dall’Italia, e la volontà Argentina di consolidare il rapporto con noi”.

Prossimo appuntamento del “Sistema Italia” dell´audiovisivo in Argentina: la partecipazione al Festival di Pinamar, dove l’Italia avrà una grande visibilità, con ben 5 film, la proiezione di chiusura e la serata di gala.