Una nuova legge per il cinema

È stato presentato questa mattina alla sede nazionale del Pd il disegno di legge che riordina il settore cinematografico, di cui è prima firmataria la senatrice toscana Rosa Maria Di Giorgi.
Tra le novità del ddl l’accorpamento di tutte le competenze pubbliche in materia di cinema in un unico soggetto: il Centro Nazionale del Cinema e delle Espressioni Audiovisive che, ha detto Di Giorgi, non deve essere un nuovo carrozzone, ma il luogo altamente qualifcato per gestire le politiche del cinema, dai finanziamenti pubblici alle professionalità, alle sale cinematografiche.

Legge quadro per il riassetto e la valorizzazione del cinema