Film commissions

Set of Culture Award 2019

The EUFCN celebra Set of Culture Award in Cannes 2019.

Si è svolta a Cannes presso lo stand Italian Pavillion la premiazione, in collaborazione con Italian Film Commissions e Cineuropa, di Set of Culture 2019 che ha visto vincitori Roma Lazio Film Commission e Andalucia Film Commission.

CALABRIA FILM FUND

C’è tempo fino al 15 giugno per presentare domanda di finanziamento per opere audiovisive da girare in Calabria. Il 17 maggio scorso si è infatti aperta la seconda delle tre finestre previste dal bando per l’attrazione di opere audiovisive e cinematografiche nazionali e internazionali nella regione che, con un budget complessivo di 1,35 milioni di euro mira alla promozione del territorio calabrese, valorizzandone il patrimonio storico, naturalistico e culturale e puntando allo sviluppo di nuove competenze professionali e alla creazione di occupazione giovanile nel settore dell’audiovisivo. Le opere beneficiarie hanno diritto ad un contributo massimo del 50% delle spese ammissibili fino a 250mila euro per lungometraggi (comprese opere prime e seconde) e serie tv, 50mila euro per i documentari e 20mila euro per i cortometraggi.

I progetti beneficiari della prima finestra del bando – una serie tv, otto lungometraggi, tre corti e quattro documentari che saranno sostenuti nel corso del 2019 – sono stati annunciati dal Presidente della Calabria Film Commission Giuseppe Citrigno al Festival di Cannes.

Si tratta della serie tv Angela prodotta dalla 11 Marzo (produttore della fiction Rai Il nome della Rosa) e diretta da Andrea Porporati; tra i lungometraggi: Space Monkey, opera prima di Aldo Iuliano prodotta da Freak Factory; Glass boy di Samuele Rossi, prodotta da Solaria; Il Quinto Sapore di Umberto Riccioni Carteni, prodotta da G&E Film Production Service; Nel sole di Claudio Noce della Lungta Film; L’altra via di Francesco Lodari, della Picture Show; I racconti della domenica di Giovanni Virgilio della Movie Side; Calibro 9 prodotto da Minerva Picture Group per la regia di Tony D’Angelo.

Per partecipare tutte le info al link:
https://www.italyformovies.it/incentivi-detail.php?id=106&name=avviso-pubblico-per-lattrazione-di-produzioni-audiovisive-e-cinematografiche-nazionali-ed-internazionali-sul-territorio-della-regione-calabria

Call for projects Attività internazionale a Los Angeles

Grandi Storie Italiane è l’iniziativa promossa da IFC Italian Film Commissions e APA Associazione Produttori Audiovisivi, con il coordinamento di Istituto Luce Cinecittà, con il supporto di MIBAC e ITA-ICE e con il sostegno di SIAE, con l’intento di attrarre partner internazionali nella produzione di serie TV tratte da opere letterarie italiane da realizzare in Italia. Tale iniziativa intende portare all’attenzione di possibili partner co-produttori statunitensi progetti legati ad opere letterarie italiane, da trasporre in serie televisive di carattere internazionale durante un evento in programma nella giornata del 25 giugno a LosAngeles.

L’occasione dell’evento permetterà di agevolare il match-making fra produttori italiani che hanno in sviluppo progetti di serie TV da opere letterarie italiane di cui possiedono i diritti o l’opzione, e produttori, network, studios e distributori statunitensi.

CALL-Grandi-storie-italiane_

All. A – scheda di selezione_

All. B – scheda del progetto_

A CANNES LA NUOVA APP ITALY FOR MOVIES

Il 17 maggio, a Cannes, nell’ambito dell’incontro “Introducing Cinecittà Studios” (Italian Pavilion, Hotel Majestic – h.10.00-11.30), alla presenza del Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali con delega al cinema e all’audiovisivo Sen. Lucia Borgonzoni, verrà presentato in anteprima il prototipo della App Italy for Movies, che verrà rilasciata definitivamente ad agosto 2019.

Attraverso un doppio accesso dedicato a professional e cineturisti, l’app fornirà in modo smart i servizi di Italy for Movies, sfruttando la geolocalizzazione e l’utilizzo in mobilità per creare itinerari personalizzati: una mappa permetterà infatti la visualizzazione dei punti di interesse nei dintorni della posizione dell’utente (Location, Film, Game, Itinerari, Incentivi).

L’applicazione sarà disponibile su dispositivi iOS e Android, è stata al momento progettata in lingua italiana e inglese con la possibilità di aggiungervi altre lingue, e permetterà di accedere, tramite un menù, alle varie sezioni. Sarà inoltre possibile condividere i vari elementi sui social dando all’utente un ruolo attivo nell’individuazione di luoghi e film.

Grazie alla nuova app Italy for Movies un produttore o regista che si troverà nei pressi di una location o che sarà interessato al luogo che sta osservando per un possibile film potrà conoscere immediatamente l’esistenza di altre location poco distanti (magari della stessa tipologia), gli incentivi disponibili in quell’area geografica e se vi sono stati girati dei film. L’appassionato o il turista potrà conoscere cosa è stato girato nel luogo che sta visitando o nelle vicinanze e se quel luogo è toccato da uno degli itinerari tematici predisposti da Italy for Movies.

la_nuova_app_italy_for_movies_news_1557823455

Bando “Il suono della storia”

Online il bando per “Il Suono della Storia”, Bottega di Alta Specializzazione in suono di presa diretta alla Villa medicea di Careggi

Dopo Narrazione interattiva e Filmmaking (RGB+D). I-Doc Medici, Manifatture Digitali Cinema Pisa lancia la nuova Bottega di Alta Specializzazione: Il Suono della Storia, un laboratorio didattico e produttivo in suono di presa diretta in una magnifica location storica immersa nella rumorosa contemporaneità, la Villa medicea di Careggi. La Bottega sarà diretta da uno dei più famosi Sound Designer di cinema, videoarte e musica al mondo: Mirco Mencacci. Ai selezionati verrà data l’opportunità di curare, sotto la guida di Mencaccil’intero progetto sonoro di una puntata (durata: 20 minuti), ambientata alla Villa medicea di Careggi, della serie Heritage, prodotta da Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana. La serie Heritage racconta in modo inedito e contemporaneo il patrimonio delle 14 Ville e Giardini medicei divenuti siti Unesco. La Villa medicea di Careggi era tra le preferite di Lorenzo il Magnifico ed è il luogo in cui morì. Il Suono della Storia è un’esperienza di Sound Design unica e completa, che si svilupperà a Manifatture Digitali Cinema Pisa, alla Villa medicea di Careggi e a Lari (PI), presso gli studi di registrazione e post-produzione cinematografica fondati da Mencacci S.A.M. Sistemi Audio di Memorizzazione.

 

Il bando per partecipare a Il Suono della Storia è online, scade alle ore 24 di mercoledì 15 maggio ed è rivolto a persone con esperienza nel settore del suono e della filiera di lavoro dalla presa diretta, postproduzione e foley, mixaggio e masterizzazione. Nello specifico, sono 8 i profili ricercati:

  • 2 fonici di presa diretta;
  • 2 rumoristi;
  • 2 tecnici di post-produzione audio;
  • 2 fonici di mix.

Per MAGGIORI INFO: https://manifatturedigitalicinema.it/online-bando-suono-della-storia-bottega-alta-specializzazione-suono-presa-diretta-alla-villa-medicea-careggi/

Il Suono della Storia è un’occasione da non perdere per chi desidera arricchire il proprio bagaglio professionale stando a fianco ad uno degli esponenti del settore Sound Design più influenti e competenti nel panorama mondiale e realizzando un progetto sonoro in cui sarà di grande rilievo la qualità della presa diretta dei suoni, della rumoristica e della loro post-produzione.

La partecipazione alla Bottega di Alta Specializzazione Il Suono della Storia è a pagamento. I candidati ammessi dovranno versare una quota di partecipazione pari a 900 euro (+ IVA), di cui il 50% alla conferma della selezione e il saldo entro il 30 giugno 2019.

Set of culture Award

Sono aperte le votazioni per il concorso per location Set of Culture. Il concorso mira a coinvolgere i cittadini europei nella conoscenza e nella valorizzazione del patrimonio culturale europeo anche attraverso i database delle Film Commission che raccolgono numerose varietà di location.
Set of Culture ha voluto mettere in evidenza Castelli, Ponti, Piazze, Siti archeologici, Siti di rilevanza storica europea

Questo il link di Cineuropa.org per votare:  https://cineuropa.org/en/socaward/

Votare è semplice: basta scorrere le location e cliccare su vota. Al termine della votazione verrà richiesto di inserire un indirizzo email valido a cui arriverà un email per validare la votazione.

TAX CREDIT PRODUZIONE APERTURA PRIMA SESSIONE 2019

Si avvisano gli utenti che a partire da lunedì 29/4/2019, fino alle ore 23:59 di mercoledì 15/5/2019 sarà aperta la prima sessione 2019 di presentazione delle richieste preventive di credito d’imposta, in relazione alle seguenti linee di intervento:

- TAX CREDIT PRODUZIONE FILM (TCPF)

- TAX CREDIT PRODUZIONE DI OPERE TV (TCAVTV)

- TAX CREDIT PRODUZIONE DI OPERE WEB (TCAVW)

- TAX CREDIT PRODUZIONE ESECUTIVA DI OPERE STRANIERE (TCPI)

- TAX CREDIT SVILUPPO DI OPERE AUDIOVISIVE (TCSF)

Si precisa che le risorse disponibili per questa sessione sono le seguenti:

- Credito d’imposta per produzione cinematografica (TCPF + TCSF in relazione alle opere cinematografiche): 20.000.000,00 euro.

- Credito d’imposta per produzione di opere televisive web (TCAVTV + TCAVW + TCSF in relazione alle opere tv e web): 10.000.000,00 euro.

- Credito d’imposta per attrazione in Italia di investimenti cinematografici e audiovisivi (TCPI): 17.300.000,00 euro.

Ai sensi dell’art. 22, comma 5 del D.M. 15/3/2018 “tax credit produzione nazionale” e dell’art. 33, comma 5 del D.M. 15/3/2018 “altri tax credit”, la DG Cinema istruirà le richieste in ordine cronologico, provvedendo a riconoscere i crediti d’imposta teorici e prenotando le relative somme sino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Si precisa, altresì, che ai fini della determinazione della data di invio della richiesta di credito d’imposta, farà fede esclusivamente la data di invio della domanda debitamente compilata e corredata dalle allegazioni necessarie, ai sensi delle prescrizioni previste dai D.M. citati.

Semaine de la Critique

Annunciato il programma della 58ma Semaine de la Critique, che si svolgerà dal 15 al 23 maggio, durante il prossimo Festival di Cannes. Nessun italiano tra gli undici lungometraggi presentati, sette in concorso e quattro in proiezioni speciali, e i quindici cortometraggi, di cui dieci in concorso. A giudicare i film sarà la giuria presieduta da Ciro Guerra in cui c’è anche l’italiano Jonas Carpignano, autore del pluripremiato A Ciambra.

Film di apertura Litigante, opera seconda del colombiano Franco Lolli, già visto alla Semaine nel 2014 col suo film d’esordio Gente de Bien. Ambientato Bogotà e con protagonista una donna, madre single e avvocato, che si ritrova implicata in uno scandalo di corruzione e deve affrontare situazioni difficili e urgenti sia nella sua vita professionale, che familiare e personale.

Tra i lungometraggi in competizione l’esordio del marocchino Alaa Eddine Aljem, The Unknown Saint che rivede i canoni dei western attraverso le credenze popolari: un ladro in fuga seppellisce il suo bottino nel deserto, ma la gente di provincia costruisce su di essa un luogo di culto che consentirà all’intera area di prosperare. A White White Day del regista islandese Hlynur Pálmason racconta del dubbio e del desiderio di vendetta di un uomo che viene colpito dalla morte improvvisa della moglie a causa di un incidente, e che inizia a sospettare della sua infedeltà passata. Il film francese in concorso quest’anno è il ritorno di Jérémy Clapin a La Semaine de la Critique, che dopo il corto d’animazione Skhizein che ha gareggiato nel 2008, torna col suo primo lungometraggio I Lost My Body, il suo primo lungometraggio, anche questo d’animazione, in cui una mano mozzata scappa da un laboratorio di dissezione con un obiettivo preciso: tornare al proprio corpo. Affronta il sovrannaturale il secondo film dell’irlandese Lorcan Finnegan, Vivarium, con Imogen Poots e Jesse Eisenberg nei panni di una giovane coppia alla ricerca della prima casa, che rimane, però, intrappolata in uno strano complesso abitativo, alle prese col mondo soprannaturale e il ciclo della vita.

Al link il programma:

http://www.semainedelacritique.com/en/film-selection

(cit. da Cinecittà news)

Cannes 72: Bellocchio, Malick, Dolan in gara

Il biopic su Tommaso Buscetta, realizzato da Marco Bellocchio che ne ha scritto anche la sceneggiatura, Il traditore, è tra i film in Concorso alla 72ma edizione del Festival di Cannes. Un film di vendette e tradimenti, con Pierfrancesco Favino nei panni di Buscetta, “boss dei due mondi”. Nel cast, tra gli altri, anche Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi e Bebo Storti.

E’ prodotto invece dall’italiana Simila(r) in associazione con Vivo Film Tommaso di Abel Ferrara, a Cannes in Séances Spéciales, con Willem Dafoe che interpreta un attore alle prese con i suoi fantasmi nella Roma di oggi. Tra le altre presenze italiane torna sulla Croisette, Monica Bellucci, nel cast della pellicola Fuori Concorso The Best Years of a Life realizzata da Claude Lelouch, mentre Chiara Mastroianni è tra le interpreti Chambre 212 di Christophe Honoré (Un Certain Regard). Un  bel po’ d’Italia si vedrà anche nel documentario Fuori Concorso Maradona di Asif Kapadia, un film che racconta il periodo napoletano, negli Anni ’80, del campione argentino.

Di seguito il programma del festival:

Film d’apertura

  • The Dead Don’t Die, Jim Jamrmusch (in concorso)

In Concorso

  • Pain & Glory, Pedro Almodovar
  • The Traitor, Marco Bellocchio
  • The Wild Goose Lake, Diao Yinan
  • Parasite, Bong Joon-ho
  • Young Ahmed, Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne
  • Oh Mercy!, Arnaud Desplechin
  • Atlantique, Mati Diop
  • Matthias & Maxime, Xavier Dolan
  • Little Joe, Jessica Hausner
  • Sorry We Missed You, Ken Loach
  • Les Misérables, Ladj Ly
  • A Hidden Life, Terrence Malick
  • Bacurau, Kleber Mendonça Filho, Juliano Dornelles
  • The Whistlers, Corneliu Porumboiu
  • Frankie, Ira Sachs
  • Portrait Of A Lady On Fire, Céline Sciamma
  • It Must Be Heaven, Elia Suleiman
  • Sibyl, Justine Triet

Fuori Concorso

  • Rocketman, Dexter Fletcher
  • The Best Years Of A Life, Claude Lelouch
  • Diego Maradona, Asif Kapadia
  • Too Old To Die Young – North Of Hollywood, West Of Hell (ep. 4&5), Nicolas Winding Refn
  • La Belle Époque, Nicolas Bedo

Proiezioni di mezzanotte

  • The Gangster, The Cop, The Devil, Lee Won-Tae

Proiezioni Speciali

  • Share, Pippa Bianco
  • Fantasy Romance, LLC, Werner Herzog
  • For Same, Waad Al Kateab, Edward Watts
  • Être Vivant Et Le Savoir, Alain Cavalier
  • Tommaso, Abel Ferrara

Un Certain Regard

  • Invisible Life, Karim Aïnouz
  • Beanpole, Kantemir Balagov
  • The Swallows Of Kabul, Zabou Breitman, Eléa Gobé Mévellec
  • The Climb, Michael Covino
  • A Brother’s Love, Monia Chokri
  • Joan Of Arc, Bruno Dumont
  • A Sun That Never Sets, Olivier Laxe
  • Chambre 212, Christophe Honoré
  • Papicha, Mounia Meddour
  • Port Authority, Danielle Lessovitz
  • Adam, Maryam Touzani
  • Bull, Annie Silverstein
  • Liberté, Albert Serra
  • Zhuo Ren Mi Mi, Midi Z
  • Evge, Nariman Aliev
  • Summer of Changsha, Zou Feng

 

 

 

MIA: Call for projects

Il MIA apre le call for projects della sua quinta edizione che si svolgerà a Roma dal 16 al 20 ottobre 2019. Molti dei progetti presentati al MIA nelle precedenti edizioni sono stati realizzati e distribuiti incontrando il favore del pubblico e dell’industria internazionale.

Per quanto riguarda MIA Film, ecco alcuni fra i maggiori successi che negli anni sono stati proposti al Mia.

The Mustang di Laure de Clermont-Tonnerre con Matthias Schoenaerts è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2019.

Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis in occasione della Festa del Cinema di Roma 2018 ha ottenuto il Premio del pubblico Bnl. Successo anche ai David di Donatello, dove Marina Gonfalone ha vinto la statuetta come Migliore attrice non protagonista.

The Party di Sally Potter ha partecipato alla 67. Edizione del Festival di Berlino dove ha ottenuto l’importante riconoscimento del Guild Film Prize.

Ma la storia del MIA è costellata di successi non solo in campo cinematografico, ma anche per quanto riguarda le SERIE TV. Nonostante la giovane età del Drama Series Pitching Forum, l’evento vanta già un considerevole numero di progetti in fase di sviluppo e produzione.

The Feed
La serie è stata presentata lo scorso anno al Drama Series Pitching forum, co-prodotta da all3media international e Studio Lambert ed è stata acquistata da Amazon e Liberty Global. Presentata in anteprima mondiale a Canneseries 2019, la serie è stata scritta da Channing Powell, autrice e produttrice di The Walking Dead e White Collar, ed è tratta dal bestseller omonimo di Nick Clark Windo. Nel cast spiccano Michelle Fairley (la Catelyn Stark di Game of Thrones) e l’attore inglese David Thewlis, vincitore della Palma d’oro a Cannes come miglior attore per il film Nacked nel 1993 e con una lunga carriera di cinema (Wonder Woman, Justice League, Avatar 2 e 3) e televisione (Fargo, Big Mouth).

Survivors
La serie prodotta da Rodeo Drive è stata presentata al Drama Series Pitching Forum del 2017 e sarà co-prodotta con l’Alleanza tra RAI, France TV e ZDF. La collaborazione tra i tre broadcaster ha come obiettivo principale quello di coprodurre e sviluppare serie televisive innovative e di qualità, basate sulla cultura e i valori europei e che possano competere a livello globale e recuperare il pubblico più giovane e quello più sofisticato. I sopravvissuti sarà una serie mistery (12×50’), le cui riprese dovrebbero iniziare all’inizio del 2020. Già lo scorso anno un’altra serie presentata nel 2016 al Drama Series Pitching Forum da Aurora TV è entrata nello slate di sviluppo dell’Alliance, Eternal City.

The pleasure principle
La serie (10×52’) presentata al Drama Series Pitching Forum del 2017 è co-prodotta da Apple Film Production con CANAL+Poland, Czech TV e Star Media. Beta Film ha recentemente annunciato di essere a bordo del progetto e distribuirà la serie in tutto il mondo.

Tra i progetti selezionati dalla DOC division del MIA, hanno brillato partioalrmente Vibrato, Day For Night Productions (France), che si è aggiudicato il il Nat Geo Award 2019; Tintoretto The First Movie Director, Kublai Film (Italy), che ha riscosso un grande successo internazionale venendo acquistato in diversi paesi, and The Great Forgotten, Pepito Produzioni, (Italy), che è andato in onda sulla Rai.

Ulteriori approfondimenti saranno annunciati durante MIA 2019 e sveleranno nuovi progetti che hanno ricevuto una luce verde e sono entrati in produzione.