Film commissions

Cinema Italian Style

Cinema italiano protagonista a Los Angeles con la 13ma edizione di Cinema Italian Style, dal 16 al 21 novembre, che si inaugura all’Egyptian Theatre con la prima americana del film candidato  dall’Italia, A ciambra di Jonas Carpignano, in corsa per la nomination ai prossimi Oscar® per il miglior film in lingua straniera.

Cinema Italian Style, prodotta e organizzata da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con American Cinematheque, ha anticipato infatti il programma con la serata speciale dedicata a Michelangelo Antonioni, a dieci anni dalla sua scomparsa: un evento nel segno della memoria ma anche in omaggio alla modernità inscalfibile del Maestro: in attesa della retrospettiva completa che tra pochi giorni, a dicembre, gli dedicherà il MoMA di New York Luce Cinecittà ha infatti proposto a Los Angeles la proiezione delle copie restaurate in 4k di Deserto rosso e Blow up al Chinese Theatre in collaborazione con AFI Fest, il Festival dell’American Film Institute.  Un omaggio anche al valore storico di Cinecittà che compie i suoi primi 80 anni.

Selezione a cura di Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, che ha scelto 10 film dell’ultima stagione cinematografica italiana portando, anche una delegazione artistica di grande talento: Jasmine Trinca e Claudio Santamaria e tra gli autori, i Manetti Bros, Francesco Bruni con Raffaella Lebboroni, tra i protagonisti del suo film e il regista esordiente dell’anno, Andrea De Sica. Oltre, ovviamente, a Jonas Carpignano, rivelazione internazionale di un talento che per storia personale, temi e personaggi raccontati, rappresenta al meglio una nuova energia e uno sguardo del nostro cinema nel traguardo del compleanno speciale che Cinecittà festeggia quest’anno.

IL PROGRAMMA  
Passando ai titoli della selezione 2017, nelle serate del Cinema Italian Style di quest’anno – dal 17 al 21 all’AERO Theatre di Santa Monica – spicca la qualità di una produzione segnata da un’eterogeneità delle proposte in una ricchezza di scelte produttive segnalate anche all’estero dalle scelte di operatori, giurie e festival. “Una qualità mai come quest’anno eclettica” sottolinea Laura Delli Colli, responsabile della cura artistica della rassegna. “In un cinema italiano che parla di novità rinfrescando prepotentemente la sua stessa immagine nelle storie ma anche nei ‘generi’ e nella commedia. E portando così in America uno sguardo inedito sulla realtà ma anche su una nuova vivacità creativa”. Nella selezione una line-up che parte da almeno tre film importanti dell’anno: La tenerezza, grande (e premiatissimo) ritorno di un maestro come Gianni Amelio, con un meraviglioso protagonista come Renato Carpentieri (Globo d’Oro e Nastro d’Argento 2017), Fortunata di Sergio Castellitto, successo a Cannes con il premio di Un certain Regard alla migliore attrice protagonista, Jasmine Trinca (anche Nastro d’Argento 2017). E, senza dubbio, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni, che grazie ad una magnifica interpretazione di Giuliano Montaldo e dell’esordiente Andrea Carpenzano riesce a far dialogare due generazioni lontane con il tono di una sceneggiatura e di una regia nello stile della migliore commedia italiana, capace di far sorridere e commuovere.  Tre film capaci di accendere nuove emozioni nel pubblico, con storie che esplorano la realtà, ma anche il territorio dei sentimenti. Delicato e insolito nel raccontare una storia d’amore diversa è poi in selezione anche l’ultimo Silvio Soldini de Il colore nascosto delle cose, altro titolo che all’ultima Mostra di Venezia è stato accolto con favore dalla critica poi in sala dal pubblico. Poi le due opere prime particolarmente apprezzate di quest’anno: Cuori puri di Roberto De Paolis – applauditissimo alla Quinzaine di Cannes – e I figli della notte di Andrea De Sica, tra i molti riconoscimenti segnalato dalla stampa cinematografica come miglior esordiente e insieme a Carpignano e a De Paolis segno di una generazione che comincia a parlare europeo. Ancora: in selezione non mancano generi e commedie. Il musical incontra la sceneggiata napoletana e il neomelodico in Ammore e malavita, caso clamoroso dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, ma anche tappa della popolarissima ricerca di due autori come i Manetti Bros. In una vetrina di cinema italiano non può mancare infine la commedia, pilastro storico della produzione nazionale nella tradizione del grande cinema italiano. Ecco allora una commedia sofisticata e intellettuale come Lasciati andare di Francesco Amato, con uno strepitoso Toni Servillo in coppia con Carla Signoris e con la partecipazione di Luca Marinelli; e la dimostrazione che si può dare il segno di un impegno civile anche in una commedia leggera e popolarissima come L’ora legale di Ficarra&Picone, autentici mattatori della risata che stavolta non risparmiano le loro battute alla cattiva politica della corruzione e del malaffare.  Infine, ancora con Jasmine Trinca nel ruolo di un’altra ragazza madre (e con due giovanissimi protagonisti che si sono già fatti notare in sala ma soprattutto su Netflix) è tratto da un romanzo di Nick Hornby Slam – Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli.

Oltre ai 10 lungometraggi in selezione ufficiale Cinema Italian Style esplora quest’anno ancora una volta la produzione in corto, in collaborazione con il Rome Creative Contest Festival: da Venezia a Los Angeles Claudio Santamaria presenta il suo debutto alla regia The Millionairs, tratto dalla graphic novel di Thomas Ott e prodotto dalla Goon Films di Gabriele Mainetti. Inoltre la rassegna propone Il Legionario, di  Hleb Papou, e Science Pills di Alessio Laurìa e Francesco Lettieri.

(da Cinecittà Luce)

GAMES INDUSTRY DAY: Videogiochi. Investire sul futuro

Games Industry Day è un’occasione di incontro tra industria e istituzioni per discutere sul presente e sul futuro dell’industria dei videogiochi in Italia ed esplorare il ruolo del medium nell’economia, nella società, nella cultura e nell’educazione.

Il focus principale di questa edizione è l’attuazione della Legge Cinema che ha esteso alcune importanti misure di sostegno, come tax credit e contributi allo sviluppo, al settore dei videogiochi. I decreti attuativi della Legge Cinema sono stati recentemente approvati dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e sono attualmente al vaglio della Commissione Europea. Durante l’evento sarà possibile toccare con mano alcune delle più interessanti produzioni italiane e incontrare gli sviluppatori che le hanno realizzate.
L’evento è organizzato da AESVI, l’Associazione che rappresenta editori e sviluppatori di videogiochi in Italia.

L’appuntamento è il 14 novembre 2017 presso l’Acquario Romano, in Piazza Manfredo Fanti, 47 a Roma,
per info: https://www.facebook.com/events/1497461330290811/

Leggi il programma:
GID2017_Programma

TV Programming: BANDO EACEA 21-2017

Il bando si rivolge alle società di produzione europee indipendenti con l’obiettivo di incoraggiare la diffusione televisiva di nuove opere (fiction, documentari, film d’animazione) con la partecipazione di almeno tre emittenti televisive di tre diversi Paesi partecipanti al Sottoprogramma MEDIA.

Il sostegno finanziario accordato permetterà di accelerare il montaggio delle produzioni scelte dalle emittenti e di rafforzare i diritti dei produttori indipendenti su queste opere, incoraggiando così la loro distribuzione futura.

Leggi il Bando:

Bando TV

35° Torino Film Festival

Il Torino Film Festival ha annunciato i titoli che saranno presentati alla 35° edizione che si terrà a Torino dal 24 novembre al 2 dicembre, con Asia Arfgento nel ruolo di “guest director”.

I numeri: 40 lungometraggi, opere prime e seconde, 36 anteprime mondiali, 21 anteprime internazionali, 4 anteprime europee, 59 anteprime italiane.

Scarica il programma:
TFF_2017

Da non perdere la retrospettiva dedicata al regista americano Brian De Palma

 

#RomaFF12: “Borg McEnroe” vince il Premio del Pubblico BNL

Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen si è aggiudicato il Premio del Pubblico Bnl alla XII edizione della Festa del Cinema di Roma. Il film, che arriverà nelle sale giovedì 9 novembre distribuito da Lucky Red, racconta con ritmo e ricostruzioni fedeli, la storica rivalità tra Björn Borg (Sverrir Gudnason) e John McEnroe (Shia LaBeouf), leggende del Tennis che nel 1980, diedero vita a uno dei più emozionanti tornei di Wimbledon mai visti. Interpretato, tra gli altri, anche da Stellan Skarsgård, Tuva Novotny, e Scott Arthur, il dramma sportivo uscirà nelle sale italiane il 9 novembre, distribuito da Lucky Red.

Gli altri premi della Festa sono stati assegnati nell’ambito di Alice nella Città, la sezione autonoma e parallela dedicata ai più giovani. Il titolo di Miglior film votato dalla giuria di ragazzi è andato a The Best of All Worlds dell’austriaco Adrian Goiginger. La giuria del Premio Camera D’oro Alice/Taodue alla miglior opera prima o seconda ha invece deciso di incoronare Blue My Mind della regista svizzera Lisa Brühlmann. Il Premio della Roma Lazio Film Commission per la sezione Panorama Italia è stato assegnato a Metti una notte, opera prima di Cosimo Messeri. La mia vita da zucchina di Claude Barras è stato il film più amato dai ragazzi del liceo Amaldi, che lo hanno scelto nell’ambito dei film selezionati tra quelli vincitori del Premio Lux.

Si chiude così un’edizione della Festa di Roma che, nonostante la presenza di apprezzati film americani, vede un podio tutto europeo e che può celebrare risultati più che soddisfacenti: +13% di incassi, per un totale di 39.243 biglietti venduti, e un incremento del 22% della presenza sui media stranieri. Alice nella Città ha contato da parte sua oltre 40.000 presenze.

Fondo sviluppo coproduzioni Italia – Germania

Aperte le iscrizioni all’ Edizione 2018  del Fondo di sostegno allo sviluppo di coproduzioni di opere cinematografiche tra Italia e Germania fino al 15  dicembre 2017.
Di seguito la nota informativa e la modulistica.

Nota informativa

Modulistica

Per contatti e informazioni:

dott.ssa Chiara Fortuna
Tel. +39 06.6723.3214
email: chiara.fortuna@beniculturali.it


Bando concessione Contributi Selettivi

E’ pubblicato il Bando relativo alla concessione di contributi selettivi per la scrittura, lo sviluppo e la pre-produzione, la produzione, la distribuzione nazionale ed internazionale di opere cinematografiche ed audiovisive.

Leggi il bando ai link di seguito:

Bando contributi selettivi_modifiche evidenziate

Bando contributi selettivi

Festa del cinema di Roma: la 12a edizione

Il direttore artistico Antonio Monda ha presentato la 12° edizione della Festa del Cinema di Roma, insieme alla presidentessa Piera Detassis che si svolgerà a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica dal 26 ottobre al 5 novembre!!

Saranno rappresentati 31 paesi, con 39 film e documentari nella Selezione ufficiale, di cui 3 in collaborazione con Alice nella città.

Questo il programma:

I film della Selezione Ufficiale

ABRACADABRA di Pablo Berger, Spagna, Francia, Belgio, 2017, 96’

LOS ADIOSES | THE ETERNAL FEMININE di Natalia Beristain, Messico, 2017, 85’

IN BLUE di Jaap van Heusden, Paesi Bassi, 2017, 102’

BORG MCENROE di Janus Metz, Svezia, Danimarca, Finlandia, 2017, 100’, con Shia LaBeouf

CABROS DE MIERDA | THE YOUNG SHEPHERD di Gonzalo Justiniano, Cile, 2017, 118’

C’EST LA VIE! (LE SENS DE LA FÊTE) | C’EST LA VIE! – PRENDILA COME VIENE di Eric Toledano, Olivier Nakache, Francia, 2017, 117’

CUERNAVACA di Alejandro Andrade Pease, Messico, 2017, 90’, con Carmen Maura

DETROIT di Kathryn Bigelow, Stati Uniti, 2017, 142’

FERRARI: RACE TO IMMORTALITY | FERRARI: UN MITO IMMORTALE di Daryl Goodrich, Regno Unito, 2017, 91’ | Doc |

O FILME DA MINHA VIDA | THE MOVIE OF MY LIFE di Selton Mello, Brasile, 2017, 113’

HIKARI | AND THEN THERE WAS LIGHT di Tatsushi Omori, Giappone, 2017, 138’

FILM DI APERTURA

HOSTILES di Scott Cooper, Stati Uniti, 2017, 127’, con Christian Bale, Rosamund Pike.

THE HUNGRY di Bornila Chatterjee, India, Regno Unito, 2017, 100’

I, TONYA di Craig Gillespie, Stati Uniti, 2017, 121’

KANOJO GA SONO NA WO SHIRANAI TORITACHI | BIRDS WITHOUT NAMES di Kazuya Shiraishi, Giappone, 2017, 123’

KŘIŽÁČEK | LITTLE CRUSADER di Václav Kadrnka, Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia, 2017, 90’

LAST FLAG FLYING di Richard Linklater, Stati Uniti, 2017, 125’, con Bryan Cranston, Steve Carell, Laurence Fishburne.

LOGAN LUCKY di Steven Soderbergh, Stati Uniti, 2017, 119’

LOVE MEANS ZERO di Jason Kohn, Stati Uniti, 2017, 90’ | Doc |

MADEMOISELLE PARADIS di Barbara Albert, Austria, Germania, 2017, 97’

MARIA BY CALLAS, IN HER OWN WORDS di Tom Volf, Francia, 2017, 95’ | Doc |

MON GARÇON | MY SON di Christian Carion, Francia, 2017, 84’, con Guillaume Canet, Mélanie Laurent.

MUDBOUND di Dee Rees, Stati Uniti, 2017, 134’, con Carey Mulligan, Jason Clarke.

NADIE NOS MIRA | NOBODY’S WATCHING di Julia Solomonoff, Argentina, Colombia, Brasile, Stati Uniti, 2017, 102’

ONE OF THESE DAYS  di Nadim Tabet, Libano, 2017, 80’

THE ONLY LIVING BOY IN NEW YORK  di Marc Webb, Stati Uniti, 2017, 89’, con Kate Beckinsale, Pierce Brosnan.

PRENDRE LE LARGE | CATCH THE WIND di Gaël Morel, Francia, 2017, 103’

UNA QUESTIONE PRIVATA di Paolo Taviani, Vittorio Taviani, Italia, Francia, 2017, 84’

SCOTTY AND THE SECRET HISTORY OF HOLLYWOOD di Matt Tyrnauer, Stati Uniti, 2017, 98’ | Doc |

SKYGGENES DAL | VALLEY OF SHADOWS di Jonas Matzow Gulbrandsen, Norvegia, 2017, 91’

STRONGER di David Gordon Green, Stati Uniti, 2017, 119’

TORMENTERO di Rubén Imaz, Messico, Colombia, Repubblica Dominicana, 2017, 80’

TOUT NOUS SÉPARE di Thierry Klifa, Francia, 2017, 98’

TROUBLE NO MORE di Jennifer Lebeau, Stati Uniti, 2017, 59’ | Doc |

LA VIDA Y NADA MÁS | LIFE & NOTHING MORE di Antonio Méndez Esparza, Spagna, Stati Uniti, 2017, 110’

WHO WE ARE NOW di Matthew Newton, Stati Uniti, 2017, 99’, con Emma Roberts, Zachary Quinto.

In collaborazione con Alice nella città

THE BREADWINNER di Nora Twomey, Irlanda, Canada, Lussemburgo, 2017, 93’ | Animazione |

MAZINGER Z INFINITY | MAZINGA Z INFINITY di Junji Shimizu, Giappone, 2017, 95’ | Animazione |

SATURDAY CHURCH di Damon Cardasis, Stati Uniti, 2017, 82’

MIA 2017: i premi

La terza edizione del MIA Market si è chiusa registrando un grande successo, confermato da più di 1800 accreditati, 58 paesi partecipanti, 45 progetti e più di 60mila meetings. La serata di premiazione, svoltasi sulla terrazza dell’Hotel Bernini Bristol, ha visto assegnati i premi di questa edizione 2017 alla presenza di Lucia Milazzotto (Direttore del MIA), di Francesco Rutelli (Presidente ANICA) e di Giancarlo Leone (Presidente APT – Associazione Produttori Televisivi).

Il premio Eurimages Co-Production Development Award del valore di 20.000 euro è stato assegnato a Madame Luna di Binyam Berhane, prodotto da David Herdies e Vicky Miha. Inoltre, la Giuria (composta da Conchita Airoldi, Roman Paul e Karin Schockweiler), ha conferito una menzione speciale a Pablo di Enrico Maria Artale, prodotto da Roberto De Paolis e Carla Altieri.

L’Apulia Film Commission, rappresentata dal Presidente Maurizio Sciarra, dal Direttore Antonio Parente e da Luca Scandale, Direttore di Puglia promozione, ha assegnato, per la prima volta, il MIA TV Best Drama Series Award del valore di 20.000 euro a uno dei progetti seriali presentati durante il MIA TV Drama Series Pitching Forum. Il premio è andato ex aequo a Replay (Black Sheep Films e Division Paris) e Enemies (Company Pictures & all3media international).

Assegnato anche il premio MIA|EDI Visionary Award del valore di 15.000 euro a Woodland (Fiction Factory e Awesome), anch’esso un progetto del Drama Series Pitching Forum. Due le Menzioni Speciali del valore di 5000 euro, una al progetto Beatrice Cenci – The Trial (Tangram Film e Isaria Productions), l’altro a Venice Rising (Pepito Produzioni).

Durante la serata sono stati anche assegnati due premi storici dedicati agli autori italiani, la Targa Premio Carlo Bixio 2017 per la miglior sceneggiatura, vinta da “77” di Elia Gonella e Giuseppe Checchia, mentre il Premio Carlo Bixio per il miglior concept (promosso da APT, RTI Mediaset e Rai) è andato a Dante di Angelica Farinelli, Lorenzo Righi e Gregorio Scorsetti.

La Targa SIAE Idea d’Autore, insieme a un premio di 3.000 euro messo in palio da SIAE, è stata assegnata a Isabella Cirillo per la sceneggiatura di Vera sul Treno.

Infine, il Premio Franco Solinas per la Migliore Sceneggiatura è stato vinto da Piove di Jacopo Del Giudice, la Borsa di Studio Claudia Sbarigia del valore di 1.000 euro, dedicata al racconto di personaggi femminili, è andata a Body Odissey di Grazia Tricarico, Marco Morana e Giulio Rizzo, con una doppia menzione speciale a Le Figlie del Coro di Lucrezia Le Moli e Amedeo Guarnieri e Io e il Secco di Michela Straniero e Gianluca Santoni.

MIA MARKET

1400 operatori accreditati, 114 film in programma negli screening di mercato dedicati ai buyer internazionali, 4 appuntamenti speciali con i titoli italiani della prossima stagione di cinema e televisione. Sono fra i numeri della 3a edizione del MIA, Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, a Roma dal 19 al 23 ottobre, nel ‘distretto Barberini’.
Il primo mercato italiano del settore (tutti gli appuntamenti sono riservati agli accreditati) per numero di presenze internazionali proporrà anche 45 progetti da 21 paesi per oltre 500 potenziali partner di co-produzione e 40 tra panel, masterclass e dibattiti.
In anteprima per l’Italia ci sarà Rellik, la serie tv crime targata BBC. Tra i protagonisti delle masterclass l’attore e produttore Daniel Dae Kim (Lost, Hawaii Five-O) e tre degli showrunner più ambiti del momento: Frank Spotniz (X-Files, I Medici); Chris Brancato (Narcos) e Evan Katz (24: Legacy, Body of proof e The Event).

Guarda il PROGRAMMA