Film commissions

Le Film Commission al When East Meets West

Anche quest’anno le Film Commission italiane saranno presenti al WEMN.

WHEN EAST MEETS WEST è un incontro di co-produzione organizzato dal Fondo Regionale per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia assieme a Trieste Film Festival, in collaborazione con EAVECreative Europe Desk Italy e con il supporto di Creative Europe/MEDIA Programme, MiBAC- Direzione Generale per il CinemaCEI (Central European Initiative), Film Center Serbia e Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia.
L’edizione (Trieste, 19-21 gennaio 2020) avrà un nuovo doppio focus East & West, riunendo a Trieste oltre 500 professionisti dell’audiovisivo provenienti da oltre 35 Paesi e, nello specifico, dai territori scelti per il focus 2020: Ungheria, Moldavia, Romania & Austria, Germania, Svizzera. I 20 produttori selezionati per il pitching avranno la possibilità di presentare i propri progetti di fronte ad un pubblico internazionale di addetti al settore (potenziali co-produttori, commissioning editors, sales agents, distributori, rappresentanti di Fondi nazionali/regionali e finanziatori da tutte le regioni coinvolte) e di fissare appuntamenti individuali con ognuno di loro.

SAVE THE DATE:
21 gennaio 9:30 – 10:30 presso lo Starhotels Savoia
ITALIAN FILM COMMISSIONS networking breakfast

Al link il programma delle giornate
http://www.wemw.it/category/programme/

Oscar 2020: le candidature

I candidati come miglior film nella 92esima edizione degli Oscar sono Le Mans La grande sfida, The Irishman, Jojo Rabbit, Joker, Piccole donne, Marriage Story, 1917, C’era una volta a Hollywood e Parasite. Quest’ultimo è candidato anche come Miglior Film Internazionale, insieme a Corpus Christi (Polonia), Honeyland (Macedonia del Nord), Les Misérables (Francia) e Dolore e gloria (Spagna). Inoltre Parasite - già premiato con la Palma d’oro al Festival di Cannes e con il Globo d’oro come miglior film straniero – ha ottenuto le candidature per la regia a Bong Jon-ho, per il montaggio, la scenografia e la sceneggiatura originale. Le nomination sono state annunciate in diretta mondiale dal sito Oscars.org. E’ la sesta volta che una pellicola viene candidata sia come Miglior Film che come Miglior Film Straniero: primato condiviso con Roma (2019), Z l’orgia del potere (1969), La vita è bella di Benigni (1998), Crouching Tiger, Hidden Dragon (2000) e Amour di Michael Haneke (2012).

Nella cinquina della miglior regia troviamo, oltre a Parasite, anche Martin Scorsese per The Irishman, Todd Phillips per Joker, Sam Mendes per 1917 e Quentin Tarantino per C’era una volta a Hollywood. Nessuna donna in questa categoria. Erano tra le papabili Lulu Wang (The Farewell), Greta Gerwig (Piccole donne), Marielle Heller (A Beautiful Day in the Neighborhood), Lorene Scafaria (Hustlers) e Alma Har’el (Honey Boy). Sono solo cinque le registe che hanno ricevuto questa candidatura nel corso degli anni: Kathryn Bigelow che l’ha anche vinto con The Hurt Locker, Lina Wertmüller (Pasqualino Settebellezze), Jane Campion (Lezioni di piano), Sofia Coppola (Lost in Translation) e Greta Gerwig (Lady Bird).

Guida la corsa degli Oscar Joker con 11 candidature, segue un terzetto agguerrito a 10 nomination composto da C’era una volta a Hollywood, The Irishman e 1917; ne hanno sei ciascuno: Parasite, Jojo Rabbit, Piccole donne e Marriage Story. A cinque troviamo Le Mans La grande sfida. Interessante notare che i film targati Netflix raccolgono la bellezza di 24 nomination, seguiti da Disney con 23 e dalla Sony con 20.

Tra gli attori protagonisti figurano Antonio Banderas (Dolore e gloria), Leonardo DiCaprio (C’era una volta a Hollywood), Adam Driver (Marriage Story), Joaquin Phoenix (Joker), Jonathan Pryce (I due papi); miglior attore non protagonista Tom Hanks (A Beautiful Day in the Neighborhood), Anthony Hopkins (I due papi), Al Pacino (The Irishman), Joe Pesci (The Irishman), Brad Pitt (C’era una volta a Hollywood); miglior attrice protagonista Cynthia Erivo (Harriet), Scarlett Johansson (Marriage Story), Saoirse Ronan (Piccole donne), Charlize Theron (Bombshell), Renée Zellweger (Judy); attrice non protagonista Kathy Bates (Richard Jewell), Laura Dern (Marriage Story), Scarlett Johansson (Jojo Rabbit), Florence Pugh (Piccole donne), Margot Robbie (Bombshell).

Per la sceneggiatura non originale sono in lizza The Irishman, Jojo Rabbit, Joker, Piccole donne, I due papi; per la sceneggiatura originale troviamo Cena con delitto – Knives out, Marriage Story, 1917, C’era una volta a Hollywood e il già citato Parasite.

Tra le curiosità la doppia candidatura di Honeyland sia come miglior documentario che come miglior Film Internazionale. Scarlett Johansson è candidata sia come miglior attrice protagonista che come non protagonista. The Irishman vede candidati i due attori non protagonisti (Al Pacino e Joe Pesci) ma non il protagonista Bob DeNiro. La venticinquenne Saoirse Ronan detiene quasi un record di candidature (quattro in carriera) per la sua giovane età, ma lo scettro è condiviso con Jennifer Lawrence, anche lei venticinquenne quando ottenne la sua quarta nomination.

Tra i documentari sono in cinquina: American Factory (negli Stati Uniti distribuito da Barack e Michelle Obama), The Cave, The Edge of Democracy, For Sama e Honeyland. Per l’animazione i candidati sono How to Train Your Dragon: The Hidden World, I Lost My Body, Klaus, Missing Link e Toy Story 4.

La cerimonia di consegna degli Oscar è prevista per il 9 febbraio.

(cit. Cinecittà news)

SISTEMA CINEMA E AUDIOVISIVO IN CALABRIA

Tante le opportunità di finanziamento della filiera di cinema e audiovisivo in Calabria. Sono infatti online, nel sito di Calabria Film Commission gli avvisi che, grazie alla Legge Regionale 21/2019 “Interventi regionali per il sistema del cinema e dell’audiovisivo in Calabria”, prevedono contributi per:

  • la realizzazione di Festival Cinematografici, Rassegne Cinematografiche e Premi cinematografici nel territorio della Regione Calabria;
  • il sostegno alle attività di associazioni culturali e cinecircoli nel territorio della Regione Calabria;
  • il sostegno alla programmazione di film d’essai nel territorio della Regione Calabria;
  • il sostegno ai progetti di messa in rete degli esercizi cinematografici nel territorio della Regione Calabria.

Per i Festival Cinematografici, Rassegne Cinematografiche e Premi cinematografici da svolgersi nel territorio regionale, sono a disposizione risorse pari a 357.500 euro. In particolare i Festival saranno finanziati con un importo massimo di 30mila euro; per le Rassegne l’importo massimo previsto è di 15mila euro; per i Premi si prevede un contributo non superiore a 10mila euro. In ogni caso l’importo assegnato non dovrà essere superiore al 70% del costo complessivo dell’iniziativa.

Per il sostegno alle attività di associazioni culturali e cinecircoli, le risorse previste dall’avviso pubblico ammontano a 192.500 euro, con un importo massimo di 19.250 euro e non superiore all’80% del costo complessivo dell’iniziativa.

I contributi per il sostegno alla programmazione di film d’essai sul territorio ammontano complessivamente a 70mila euro: i soggetti organizzatori riceveranno fino ad un massimo di 3.500 euro.

Per il sostegno ai progetti di messa in rete degli esercizi cinematografici nel territorio della Regione Calabria sono a disposizione 30mila euro con un importo massimo di 10mila euro a iniziativa.

Il termine previsto per presentare domanda è l’8 marzo per Festival, Rassegne e Premi e il 6 febbraio per tutti gli altri bandi.

(cit. Italy For Movies)

Relazione Valutazione Impatto Economico

E’ stata pubblicata sul sito della DG Cinema la valutazione di impatto economico, industriale ed occupazione delle misure previste dalla legge 14 novembre 2016, n. 220 per gli anni 2017-2018.

Studio-impatto-legge

I 100 ANNI DI FELLINI

Il 20 gennaio 2020 Federico Fellini avrebbe festeggiato 100 anni. Grazie al suo genio e alla sua immaginazione, l’Italia è divenuta il paese della Dolce Vita. Il regista girò tanti suoi capolavori a Cinecittà, su set ricostruiti, o nei pressi di Roma, ma i luoghi dell’infanzia e adolescenza di Rimini, la sua città natale, sono spesso presenti o fedelmente ricostruiti nei suoi film (leggi l’itinerario La Rimini (vera o presunta) di Fellini).

Per rendere omaggio al suo maestro, Rimini sta preparando un intero anno di festeggiamenti, attraverso una serie di iniziative che partiranno il 14 dicembre con una mostra itinerante nelle sale di Castel Sigismondo dal titolo Fellini 100 Genio immortale. La mostra prevede 3 nuclei di contenuti: il primo racconta la Storia d’Italia attraverso l’immaginario dei film di Fellini dagli anni Venti-Trenta fino agli anni Ottanta passando per il secondo dopoguerra; il secondo è dedicato al racconto dei compagni di viaggio del regista, tra reali, immaginari, collaboratori etc.; il terzo nucleo presenterà il progetto permanente del Museo Internazionale Federico Fellini che sarà inaugurato a dicembre 2020 che vedrà parte dell’allestimento proprio in questa sede (oltre che al Palazzo Valloni del celebre cinema Fulgor e ad una grande area urbana, una vera e propria Piazza dei Sogni che connetterà i due spazi). La mostra proseguirà, nel nuovo anno, a Roma a Palazzo Venezia e arriverà fino a Los Angeles, Mosca e Berlino. Parte dei materiali inediti presentati, proviene dal Fondo Nino Rota, tra cui i taccuini originali sui quali il compositore annotava le indicazioni del regista sulle musiche; ma si ritrovano anche, tra le altre cose, la prima sceneggiatura de Il borgo, che sarebbe divenuto Amarcord, e la sceneggiatura di 8 ½, di proprietà di Lina Wertmüller, che ne fu assistente alla regia.

Le iniziative dedicate a Fellini sono coordinate da un Comitato Nazionale e raccolte sotto l’etichetta Fellini 100, il cui logo è stato disegnato da Paolo Virzì e ispirato alla foto di Fellini domatore, scattata sul set di 8 ½ da Tazio Secchiaroli.

(cit. Italy For Movies)

La Chioma di Berenice – XXI Edizione

Si è tenuto a Roma il 15 dicembre allo Spazio Novecento, il Premio Internazionale Cinearti La Chioma Di Berenice, giunto alla sua XXI edizione. Da Ventun’anni la manifestazione s’impegna ad assegnare premi a tutte le categorie che contribuiscono alla creazione di un buon film o una buona fiction.
Il Premio Berenice Speciale: Personalità del Cinema è stato assegnato a  Stefania Ippoliti Presidente di Italian Film Commissions, per il ruolo svolto dalla Italian Film Commissions nel 2019 a sostegno del cinema indipendente e per la promozione delle figure professionali del cinema e dei territori.

79330632_3089954391069296_3046240605916102656_n

EUROPEAN FILM AWARDS: I VINCITORI DELLA 32MA EDIZIONE

Gli oltre 3600 membri della European Film Academy – professionisti del cinema di tutta Europa – hanno votato per gli European Film Awards di quest’anno. Nel corso della Cerimonia che si è tenuta a Berlino sono stati attribuiti i seguenti premi:

FILM EUROPEO 2019
LA FAVORITA

COMMEDIA EUROPEA 2019
LA FAVORITA

EUROPEAN DISCOVERY 2019 – Prix FIPRESCI
LES MISÉRABLES

DOCUMENTARIO EUROPEO 2019
FOR SAMA

ANIMAZIONE EUROPEA 2019
BUÑUEL IN THE LABYRINTH OF THE TURTLES

REGISTA EUROPEO 2019
Yorgos Lanthimos per LA FAVORITA

ATTRICE EUROPEA 2019
Olivia Colman in LA FAVORITA

ATTORE EUROPEO 2019
Antonio Banderas in DOLORE E GLORIA

SCENEGGIATORE EUROPEO 2019
Céline Sciamma per PORTRAIT OF A LADY ON FIRE

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA 2019
Robbie Ryan per LA FAVORITA

MONTATORE EUROPEO 2019
Yorgos Mavropsaridis per LA FAVORITA

SCENOGRAFO EUROPEO 2019
Antxon Gómez per DOLORE E GLORIA

COSTUMISTA EUROPEO 2019
Sandy Powell per LA FAVOURITA

ACCONCIATORE E TRUCCATORE EUROPEO 2019
Nadia Stacey for THE FAVOURITE

COMPOSITORE EUROPEO 2019
John Gürtler for SYSTEM CRASHER

SOUND DESIGNER EUROPEO 2019
Eduardo Esquide, Nacho Royo-Villanova & Laurent Chassaigne per UNA NOTTE DI 12 ANNI

VISUAL EFFECTS SUPERVISOR EUROPEO 2019
Martin Ziebell, Sebastian Kaltmeyer, Néha Hirve, Jesper Brodersen & Torgeir Busch per ABOUT ENDLESSNESS

EUROPEAN FILM ACADEMY PREMIO ALLA CARRIERA
Werner Herzog

CONTRIBUTO EUROPEO AL CINEMA MONDIALE
Juliette Binoche

PREMIO SERIE FICTION EUROPEA 2019
Achim von Borries, Henk Handloegten e Tom Tykwer per BABYLON BERLIN

PREMIO EURIMAGE CO-PRODUZIONE 2019
Ankica Jurić Tilić

PEOPLE’S CHOICE AWARD 2019 PER IL MIGLIOR FILM EUROPEO
COLD WAR
Polonia, Regno Unito, Francia
DIRETTO DA Paweł Pawlikowski

FOCUS 2019. “Italia: The Place to Film”

Focus2019 “Italia: The Place to Film”: oggi la presentazione dove #MIBACT, #AgenziaICE, #ItalianFilmCommissions e #CinecittàStudios hanno illustrato  servizi, incentivi fiscali e location dedicati alle produzioni internazionali.

Le film commission italiane a Focus!

A FOCUS 2019 MISE, MIBACT, Agenzia ICE, Film Commission italiane e Cinecittà Studios presentano i servizi, i fondi e le location dedicati alle produzioni internazionali.

Al via domani una nuova edizione di FOCUS-The Meeting Place for International Production giunto alla sua quinta edizione. La manifestazione, organizzata presso il Business Design Centre di Londra, è rivolta ai professionisti del settore audiovisivo e dedicata alle location, agli incentivi nazionali e regionali, alle facilities e ai servizi per il cinema.

Grazie alla collaborazione tra Mise, Mibact, Agenzia ICE, Luce Cinecittà e Italian Film Commissions, l’Italia sarà presente con uno stand nazionale dedicato alla promozione delle eccellenze del nostro Paese in termini di location, industrie tecniche e agevolazioni per le co-produzioni internazionali.

Lo Spazio Italia ospiterà quest’anno 14 film commission regionali che a Focus avranno modo di presentare il meglio dei propri territori e servizi. Saranno inoltre presenti gli Studios di Cinecittà, oggi al centro di un grande progetto di rinnovamento che prevede la nascita di due nuovi teatri di posa all’avanguardia, uno studio green screen permanente, una piscina dedicata alle riprese subacquee e molto altro ancora. Sempre nello Spazio Italia i visitatori potranno conoscere il portale e la nuova app Italy for Movies, (uno strumento utile ed agile pensato sia per gli addetti ai lavori sia per il rilancio del cineturismo), e trovare informazioni sulle agevolazioni previste dal tax credit e sui fondi a sostegno della produzione.

Per illustrare tutto ciò è prevista per il giorno 3 dicembre alle ore 11:30 una presentazione dal titolo Italia: The Place to Film cui interverranno Ferdinando Pastore Direttore dell’Ufficio Agenzia ICE di Londra, Stefania Ippoliti Presidente Italian Film Commissions, Andrea Spagna Marketing, Brand and Business Development Advisor di Luce Cinecittà e Iole Maria Giannattasio, Coordinatrice del Centro Studi della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Mibact.

Mercoledì 4 dicembre sarà un’intera giornata dedicata agli incontri individuali. Alle 14.30, all’ Italian Networking Cafè, presso la private lounge di Focus, si svolgerà un’attività di networking su invito.

Le produzioni estere in Italia

Le opere (film e altri prodotti audiovisivi) per le quali è stato richiesto il tax credit internazionale sono passate dalle 39 del 2016 alle 42 del 2018. Più evidente e significativa è però la crescita dell’ammontare richiesto, passato dai circa 18 milioni di euro del 2016 ai 75 milioni del 2018, equivalenti a un investimento eleggibile sul territorio italiano di circa 250 milioni di euro.

Cinecittà Studios

Il 2018 è stato un anno molto positivo per le produzioni e co-produzioni internazionali. Gli studi di Cinecittà hanno ospitato nel corso dell’anno passato “Catch 22” (regia di George Clooney, Grant Heslov ed Ellen Kuras), “The Pope” (regia di Fernando Meirelles), “6 Underground” (regia di Michael Bay) e coproduzioni come “The New Pope” (regia di Paolo Sorrentino) e “Il Nome della Rosa” (regia di Giacomo Battiato).

Nel 2019 si è aggiunto invece il ritorno a Cinecittà dei grandi nomi del cinema italiano, con la costruzione di imponenti set: “L’uomo del Labirinto” (regia di Donato Carrisi), “Luna Nera” (regia di Susanna Nicchiarelli, Paola Randi, Francesca Comencini), “L’uomo Senza Gravità” (regia di Marco Bonfanti) e “Il Materiale Emotivo” (regia di Sergio Castellitto).

Le Film Commission presenti
Apulia Film Commission
Emilia-Romagna Film Commission
Film Commission Torino Piemonte
Film Commission Vallée d’Aoste
Fondazione Calabria Film Commission
Fondazione Lombardia Film Commission
Fondazione Sardegna Film Commission
Friuli Venezia Giulia Film Commission
Genova Liguria Film Commission
IDM Südtirol – Alto Adige
Lucana Film Commission
Roma Lazio Film Commission
Toscana Film Commission
Trentino Film Commission

 75224668_2549434955143860_3856556524985909248_o

EMILIA ROMAGNA: UN BILANCIO DI DUE ANNI DI PROGETTI SOSTENUTI

La Regione Emilia-Romagna sostiene la filiera cinematografica e audiovisiva attraverso un contributo che ha come finalità lo sviluppo economico, occupazionale, culturale e turistico del territorio. Tra le linee di finanziamento previste per la produzione, si distingue tra quello dedicato a imprese nazionali e internazionali, con un budget nel 2019 di 1,5 milioni di euro, e quello destinato a imprese con sede in regione, con un budget, quest’anno, di 600 mila euro. Fabio Abagnato, responsabile di Emilia-Romagna Film Commission, ha presentato un bilancio dei progetti sostenuti nel corso di un incontro dal titolo “Emilia-Romagna, una visione!”.

Nel biennio 2018-2019 sono stati finanziati 88 progetti su un totale di 181 presentati, per un costo totale di 86,9 milioni di euro, di cui 21,9 ammissibili a contributo, che è stato di 5,47 milioni di euro. Il 67% delle risorse concesse è andato alle produzioni nazionali, mentre il restante 33% ha riguardato le produzioni regionali. Nel solo 2019 il totale contributo concesso o erogato è stato di 2,7 milioni di euro, il 194% in più rispetto al 2015.

Nel dettaglio, le produzioni regionali finanziate nel 2018 sono state 24, una in più rispetto a quelle del 2019, ovvero 23. Anche le produzioni nazionali finanziate nel 2019 sono state 23, contro i 18 progetti del 2018.

Tra i progetti finanziati a livello regionale nel biennio dominano i documentari (57%), seguiti dai cortometraggi (28%), opere cinematografiche (9%) e opere televisive (6%). A livello nazionale prevalgono le opere cinematografiche (49%), seguite da documentari (39%) e opere televisive (12%).

(cit. Italy For Movies)