Anica Academy per la creazione di nuovi professionisti

Sono state presentate le attività e i percorsi formativi 2021 di Anica Academy, progetto di formazione di base e alta specializzazione nei mestieri e nelle professioni dell’audiovisivo, alla presenza dei fondatori di Anica, Netflix, Rai, Viacom Cbs, Medusa, Vision Distribution, del segretario generale dell’Academy Francesca Medolago Albani, del direttore Sergio Del Prete e del presidente ANICA Francesco Rutelli.

“Partiamo con le nostre forze e con quelle dei partner – ha detto Rutelli – Durante la quarantena e dopo la presentazione della nostra analisi sul lavoro e le prospettive industriali della filiera del cinema e dell’audiovisivo è venuto fuori quanto ci sia bisogno di nuove figure professionali in questo mondo che sta cambiando. Ci siamo messi al lavoro per preparare le condizioni per l’Academy, presentata a ottobre. Sta emergendo da più parti quanto ci sia bisogno di nuove figure professionali, in un mondo che sta cambiando a ritmi rapidissimi e che coinvolge in particolare la realtà italiana. Siamo stati veloci e le istituzioni ci hanno aiutato per fare in modo che la personalità giuridica della fondazione, che nasce ai sensi della normativa sul terzo settore, fosse riconosciuta dalla prefettura e avesse tutti i caratteri della ufficialità. A quel punto ci siamo messi tutti a lavorare con un eccezionale gioco di squadra in un mondo altamente competitivo, quale indizio di serietà e di voglia di progredire insieme per dare un buon contributo all’industria e ai settori creativi. Si tratta di mettere su un nuovo spazio di opportunità per rispondere alla domanda di profili sempre più qualificati, senza intralciare chi già lo fa con autorevolezza. Cercheremo terreni inesplorati, arricchendo di molto l’offerta formativa che serve alle nostre imprese, con una visione innovativa e molto pragmatica”.

Per Medolago Albani “il nostro primo frutto visibile è totalmente condiviso, nel merito e nel metodo. Emerge che alcuni profili professionali sono fortemente richiesti sul mercato odierno, come è evidenziato dai focus e da tutte le nostre indagini interne. E siamo solo ai primi passi”.

Del Prete dichiara invece “il nostro lavoro è di coordinamento e di unione di forze, diretti all’unico obiettivo della formazione di professionisti e giovani talenti. I corsi daranno grandi opportunità e tre sono già in partenza: le prime iniziative interesseranno la formazione per sceneggiatori under 35 già professionisti dedicata alla scrittura; un corso di formazione della durata di otto mesi rivolto a ragazzi dai 18 ai 24 anni diplomati per una panoramica completa sul processo creativo, dallo sviluppo alla scrittura, dalla produzione alla post-produzione, dal marketing alla gestione dei diritti; un corso rivolto a giovani sceneggiatori dedicato alla scrittura e allo sviluppo di idee originali”.

fonte: @cinecittanews