AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEL DIRETTORE DELLA FONDAZIONE UMBRIA FILM COMMISSION (UFC)

Approvato con verbale del Consiglio di Amministrazione della Fondazione UFC del 27 maggio 2021


Art. 1 – Ruolo e funzioni del Direttore della Umbria Film Commission
È bandito un pubblico avviso per l’acquisizione di candidature alla nomina di Direttore della “Fondazione Umbria Film Commission – UFC”.
L’avviso è rivolto a persone rappresentative e di documentata e comprovata esperienza nel cinema e nell’audiovisivo, che non abbiano interessi diretti e concorrenziali nei confronti dell’attività della Fondazione stessa e non siano – al momento della eventuale nomina e della sottoscrizione del contratto – amministratori, soci, dipendenti o collaboratori di società indipendenti, broadcaster o piattaforme di produzione, distribuzione, esercizio cinematografico e audiovisivo.
L’incarico è a tempo pieno ed è incompatibile con altri uffici o impieghi pubblici o privati, anche elettivi, nonché con le funzioni di amministratore o sindaco di società che abbiano fine di lucro e con l’esercizio di attività culturali, commerciali o industriali.
La carica di direttore è altresì incompatibile con quella di componente degli organi di indirizzo, di programmazione e di controllo della Regione Umbria.


Le funzioni del Direttore riguardano, in particolare, le sotto elencate attività, ai sensi dell’art. 16 dello Statuto della Fondazione UFC:


 Collaborazione con il Consiglio d’Amministrazione nella individuazione delle scelte fondamentali e delle attività tese al perseguimento delle finalità istituzionali della Fondazione;
 Predisposizione della proposta di Piano annuale delle attività da allegare al bilancio di previsione, della relazione gestionale da allegare al bilancio consuntivo, del bilancio di previsione con il conto consuntivo e i relativi allegati;
 Relazione annuale di monitoraggio sull’attività svolta sia in termini di costi sostenuti che di risultati conseguiti e confronto con gli operatori del territorio al fine di garantire un’amministrazione trasparente e plurale;
 Direzione e coordinamento del personale anche al fine di redigere e aggiornare la dotazione organica da proporre al Consiglio di Amministrazione per l’approvazione, unitamente alla eventuale nomina di consulenti esterni;
 Espressione di pareri e formulazione di proposte al Consiglio di Amministrazione e alla Assemblea dei Soci;
 Gestione degli atti di ordinaria amministrazione nell’ambito dei poteri e delle deleghe conferiti sotto la direzione del Presidente della Fondazione;
 Predisposizione di schemi di bandi, di capitolati, e di tutti gli strumenti amministrativi necessari alla realizzazione delle attività proprie della Fondazione;
 Proposizione al Consiglio di Amministrazione di eventuali accensioni di mutui, aperture di credito nonché operazioni bancarie e finanziarie necessarie o utili per il raggiungimento delle finalità istituzionali, nell’ambito della previsione di bilancio.
Al Direttore possono essere attribuiti dal Presidente e/o dal Consiglio di Amministrazione poteri di rappresentanza della Fondazione, nonché ulteriori funzioni necessarie per la realizzazione delle finalità proprie della stessa.
Art. 2 – Requisiti di ammissione e titoli preferenziali
Possono presentare domanda coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti di ordine generale:

  1. cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea con eccellente conoscenza della lingua italiana;
  2. godimento dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza;
  3. aver svolto per almeno un quinquennio, anche non consecutivo, funzioni di direzione in organismi ed enti pubblici o privati o aziende pubbliche o private operanti nel settore cinematografico e audiovisivo, riconosciute a livello nazionale ed internazionale;
  4. padronanza della lingua inglese con capacità di scrittura, lettura ed espressione orale almeno di livello B2;
    L’accertamento della mancanza, anche di uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione e per il conferimento dell’incarico comporta, in qualunque momento, l’esclusione dalla selezione e la decadenza dall’eventuale incarico.
    Rappresentano titoli preferenziali ai fini della selezione, uno o più dei seguenti titoli:
  • diploma di laurea (DL – Lauree vecchio ordinamento) o diploma appartenente alle classi di lauree specialistiche (LS – Lauree specialistiche nuovo ordinamento);
  • diploma presso la Scuola Nazionale di Cinema presso il Centro sperimentale di Cinematografia;
  • dottorati in cinema
  • master in cinema
  • diploma presso scuole internazionali di cinematografia
    Completata la verifica dei requisiti, il Consiglio di Amministrazione predisporrà un elenco di soggetti idonei ed adeguati alle funzioni connesse all’attribuzione dell’incarico di Direttore.
    Art. 3 – Criteri di valutazione
    L’individuazione avverrà con l’utilizzo del criterio della comparazione degli elementi curriculari nel rispetto del principio di non discriminazione, proporzionalità e trasparenza, tenendo conto delle competenze e capacità tecnico professionali.
    Saranno presi in considerazione, ai fini della valutazione comparativa dei profili dei candidati, i seguenti requisiti:
  1. esperienza professionale e competenze gestionali, nonché tecnico – artistiche maturate nell’ambito della produzione, distribuzione ed esercizio cinematografico e audiovisivo, nonché di altre Film Commission o agenzie pubbliche di sostegno alle filiere della produzione cinematografica;
  2. esperienza in materia di progettazione e di gestione di attività sostenute con Fondi europei;
  3. esperienza maturata nell’ambito dell’organizzazione e della gestione di istituzioni cinematografiche di livello nazionale ed internazionale;
  4. esperienza maturata nella gestione di progetti formativi, a livello nazionale ed internazionale, nell’ambito della produzione cinematografica e in altre film commission nazionali o internazionali;
  5. conoscenze ed esperienza maturate in enti, associazioni e imprese del territorio umbro operanti in ambito cinematografico.
    Per l’individuazione del profilo professionale più idoneo, in base alle esigenze e finalità della Fondazione, saranno disponibili 50 punti.
    In corrispondenza di ciascuno dei criteri sopra indicati verrà assegnato un punteggio tenuto conto di quattro livelli di valutazione:
  • elevata corrispondenza con l’incarico richiesto: punti 10
  • adeguata corrispondenza con l’incarico richiesto: punti 6
  • buona corrispondenza con l’incarico richiesto: punti 3
  • nessuna corrispondenza con l’incarico richiesto: punti 0
    I primi cinque candidati in graduatoria potranno essere chiamati dalla Commissione a sostenere un colloquio di approfondimento e conoscenza, da svolgersi se necessario anche in videoconferenza, al fine di assegnare un ulteriore punteggio, fino a un massimo di 10 punti, determinato in ragione di eventuali titoli di studio e professionali, esperienze culturali, di formazione, di specializzazione coerenti con l’oggetto del presente Avviso.
    Art. 4 – Commissione di valutazione
    La Commissione di valutazione sarà costituita nel modo seguente:
     Il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Umbria Film Commission;
     Il Dirigente del Servizio regionale competente in materia di Film Commission;
     3 membri del Consiglio di amministrazione della Fondazione Umbria Film Commission individuati tra quelli designati da Comune di Perugia, Comune di Terni e ANCI Umbria.
    Le attività di segretario verbalizzante verranno svolte da un dipendente della Fondazione Film Commission o, in assenza, da un dipendente regionale del Servizio competente in materia.
    La partecipazione come Presidente, componente o segretario della Commissione non dà diritto alcun compenso ad eccezione del rimborso spese, ai sensi delle normative vigenti.
    Art. 5 – Presentazione della domanda – Termini e modalità
    La domanda, redatta utilizzando il modello predisposto ed allegato al presente Avviso, deve essere inviata, pena la non ammissibilità, tramite PEC, indicando in oggetto la seguente dicitura: “Procedura di selezione del Direttore della Fondazione Umbria Film Commission” entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 1° luglio 2021 all’indirizzo umbriafilmcommission@legalmail.it.
    I candidati devono dichiarare espressamente:
  1. cognome e nome, data e luogo di nascita e residenza, codice fiscale;
  2. recapito postale o di posta elettronica certificata a cui indirizzare le comunicazioni, recapito telefonico, e-mail;
  3. il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  4. il possesso (eventuale) dei titoli preferenziali, l’Università o l’Istituto che lo ha rilasciato, l’anno in cui è stato conseguito e il punteggio ottenuto nonché gli estremi del provvedimento di riconoscimento di equipollenza, qualora il titolo sia stato conseguito all’estero;
  5. le eventuali condanne penali riportate, anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale ed i procedimenti penali eventualmente pendenti;
  6. l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.
    Art. 6 – Allegati
    Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti, pena la loro inammissibilità ai fini della relativa valutazione:
  7. Curriculum formativo e professionale in formato europeo, datato e sottoscritto;
  8. Documentazione riferita ai titoli di cui all’art. 2 del presente avviso;
  9. Una lettera di motivazione di massimo due cartelle editoriali, con la descrizione delle attività che il/la candidato/a intende porre in essere nel corso del suo eventuale mandato. Non saranno valutate lettere più lunghe delle 2 cartelle richieste;
  10. Fotocopia del documento di identità in corso di validità firmata e datata.
    La domanda ed il curriculum formativo e professionale dovranno essere redatti sotto forma di auto dichiarazione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000, con espressa dichiarazione di essere consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci, ai sensi dell’articolo 76 del DPR 445/2000.
    Art. 7 – Pubblicità
    Il presente avviso e tutti gli atti inerenti la procedura di nomina verranno pubblicati per trenta giorni nei siti web della Regione Umbria, del Comune di Perugia, del Comune di Terni, di ANCI Umbria e dell’Italian Film Commission e di Italy For Movies.
    Art. 8 – Costituzione del rapporto di lavoro
    L’incarico di Direttore della “Fondazione Umbria Film Commission” è conferito con deliberazione del Consiglio di Amministrazione (art. 14, lettera b dello Statuto).
    Il rapporto professionale è regolato da apposito contratto di natura privatistica, ha durata triennale rinnovabile per tre anni dal Consiglio d’Amministrazione (art. 16 dello Statuto). In sede di prima nomina, il contratto del direttore decade allo scadere del Consiglio di Amministrazione.
    L’incarico decorrerà dalla data di formalizzazione della nomina e la sede di lavoro sarà a Perugia.
    Il compenso annuo del Direttore sarà pari ad Euro 78.292,57 al lordo di ogni ritenuta previdenziale e fiscale prevista dalla normativa vigente e, in generale, di ogni altro onere fatto salvo il rimborso delle spese, debitamente documentate, sostenute per trasferte, pernottamenti e quanto sia necessario e preventivamente pianificato e concordato con il Consiglio di Amministrazione per il corretto espletamento dell’incarico.
    Art. 9 – Trattamento dei dati
    I dati personali sensibili trasmessi non saranno resi pubblici e le relative informazioni saranno trattate nel rispetto della normativa sulla privacy dei soggetti interessati, garantendo la massima riservatezza sulle candidature pervenute.
    Tutti i dati e le informazioni saranno accessibili esclusivamente ai soggetti direttamente coinvolti nella selezione e non saranno comunicati a soggetti terzi diversi da quelli indicati.
    Il nominativo dei singoli candidati potrà essere esposto in un elenco finale recante la graduatoria di tutti i candidati, con la esposizione del relativo punteggio assegnato dalla Commissione di valutazione.
    Art. 10 – Varie
    La Fondazione Umbria Film Commission si riserva la facoltà di conferire l’incarico anche in presenza di una sola candidatura, ovvero di non conferirlo, qualora reputi le candidature avanzate non rispondenti alle proprie esigenze e di prorogare o riaprire i termini di scadenza, modificare, sospendere, revocare, o annullare in qualsiasi momento, a suo giudizio, il presente Avviso, senza che i partecipanti, per questo, possano vantare diritti nei confronti della Fondazione medesima.

Contatti per richiesta di informazioni:

075/5045639 Paola Marri

075/5045456 Barbara Papalini