Cannes: presiede Vincent Lindon, giurata Jasmine Trinca

“È un grande onore e motivo d’orgoglio essere insignito, nel mezzo del tumulto di tutti gli eventi che stiamo affrontando nel mondo, dello splendido e impegnativo compito di presiedere la Giuria del 75mo Festival Internazionale del Cinema di Cannes. Con la mia Giuria, ci impegneremo a prenderci la migliore cura possibile dei film del futuro, che custodiscono tutti la stessa segreta speranza di coraggio, lealtà e libertà, con la missione di commuovere il maggior numero di donne e uomini, parlando loro delle comuni gioie e ferite. La cultura aiuta l’anima umana a crescere e a sperare nel domani”. Dopo 13 anni torna un artista francese alla presidenza della Giuria del Festival di Cannes: Vincent Lindon.

Isabelle Huppert era stata l’ultima stella del cinema d’Oltralpe a presiedere la Giuria, nel 2009 (prima, Yves Montand nel 1987, Gérard Depardieu nel 1993, Isabelle Adjani nel 1997).

Lindon, vincitore del premio come Miglior Attore nel 2015 e protagonista di Titane, vincitore assoluto della scorsa edizione, insieme a 8 membri di giuria – di cui 4 donne – è chiamato a valutare i 21 film in Concorso per la Palma d’Oro, annunciata sabato 28 maggio. 

Jasmine Trinca – a Cannes con lo Special Screening di Marcel! – porta la bandiera del cinema italiano: debuttava sulla Croisette nel 2001, quando interpretava Irene ne La stanza del figlio di Nanni Moretti, Palma d’oro. Marcel! è una co-produzione tra Italia e Francia ed è stato girato nella provincia di Latina, sostenuto con il Fondo Lazio Cine International 2021.

Marcel! di Jasmine Trinca

Con lei, quest’anno, Rebecca Hall, attrice, produttrice, sceneggiatrice e regista, rappresenta Regno Unito e Stati Uniti; Deepika Padukon, attrice indiana; Noomi Rapace, anche lei interprete, svedese; il regista, produttore e sceneggiatore iraniano Asghar Farhadi; l’omologo francese Ladj Ly; lo sceneggiatore e regista statunitense Jeff Nichols e il collega norvegese Joachim Trier.

fonte: @cinecittanews