Film commissions

CAPPUCCINO WITH THE ITALIANS A MIA MARKET 2022

IFC Italian Film Commissions organizza presso Palazzo Barberini durante MIA MARKET 2022 “CAPPUCCINO WITH THE ITALIANS”.

L’iniziativa è realizzata da IFC Italian Film Commissions in collaborazione MIA Mercato Internazionale Audiovisivo e con il supporto di Enit – Agenzia Nazionale del Turismo. “Cappuccino with the Italians”, durante i principali festival di cinema internazionali come Cannes, Berlino, Venezia, è l’occasione di incontro e confronto tra produttori dell’audiovisivo internazionali, per creare opportunità di sviluppo di progetti nei vari territori regionali italiani attraverso l’attività dell’Associazione delle Film Commission italiane.

Questa edizione, con un focus dedicato alla produzione in Ucraina, vedrà come ospiti KYIV MEDIA WEEK e UKRANIAN CONTENT GLOBAL COOPERATION.

“CAPPUCCINO WITH THE ITALIANS” si terrà il 12 ottobre alle 10.30 presso l’Italian Film Commissions Pavilion, Palazzo Barberini, Roma.

IFC al MIA MARKET 2022

IFC Italian Film Commission partecipa a MIA MARKET 2022 che si svolgerà a Roma dall’11 al 15 Ottobre 2022 nella sede di Palazzo Barberini e al Cinema Barberini.

IFC Italian Film Commission sarà presente con un proprio spazio dedicato agli incontri e alle attività dei Soci.

Il MIA | Mercato Internazionale Audiovisivo oggi è il più importante evento di settore in Italia ed è entrato a pieno titolo nell’agenda internazionale degli appuntamenti dedicati ai professionisti del settore audiovisivo che ne riconoscono la peculiarità di mercato concepito con cura editoriale.

Il mercato offre un ampio programma con attività specifiche per ogni segmento di mercato, con pitching forumdedicati, showcase, attività di networking mirate e un ricco programma di conferenze che affrontano i temi di maggiore rilevanza e attualità per gli addetti ai lavori del settore audiovisivo.

Art Department Masterclass

Dal 14 al 19 ottobre avrà luogo a Torino Art Department Masterclass, un corso di formazione basato a Vilnius, sostenuto da MEDIA e destinato a production designers, art directors e altre figure delle aree artistiche.

I professionisti italiani che sono interessati a partecipare potranno scrivere all’indirizzo hello@artdepartmentmasterclass.com

Maggiori informazioni a questo link: www.artdepartmentmasterclass.com 

Creatività Toscana – La Regione Toscana per l’Audiovisivo

Il 14 ottobre presso la Sala 4 del Cinema Barberini a Roma, alle ore 15, si terrà l’incontro: “Creatività Toscana – La Regione Toscana per l’Audiovisivo”. Interverranno Eugenio Ciani, Presidente Regione Toscana, Francesco Palumbo, Direttore Fondazione Sistema Toscana e Stefania Ippoliti, Direttrice Toscana Film Commission. l’incontro sarà moderato dal giornalista Nick Vivarelli.

Avviso pubblico per il sostegno alle produzioni audiovisive in Calabria 2022

Calabria Film Commission pubblica online l’Avviso pubblico per il sostegno alle produzioni audiovisive in Calabria 2022. Sul sito della Fondazione è possibile trovare tutta la documentazione comprensiva di allegati e formulario in scadenza il prossimo 27 ottobre.

Link al Bando:

Avviso pubblico per il sostegno alle produzioni audiovisive in Calabria 2022

Il cinema italiano a TIFF 2022

L’edizione 2022 del Festival internazionale del cinema di Toronto si è conclusa ieri, e quest’anno il cinema italiano più che a mettersi in mostra è venuto a offrire incentivi e sostegno a chi decida di andare a produrre nel Belpaese.

Ecco i premiati dell’8° edizione del Festival Internazionale del documentario Visioni dal Mondo:

Il premio del valore di 5.000 euro assegnato da: il regista Luca Lucini, l’attrice Amanda Sandrelli e il critico cinematografico Giancarlo Zappoli, va a “Il tipografo” di Stefano Pasetto.

E’ un’opera molto interessante sia come testimonianza che come occasione di riflessione su un periodo complesso della nostra storia recente anche perché quanto accaduto viene presentato con una molteplicità di testimonianze non necessariamente univoche.

Il premio del valore di 2.500 euro, conferito da una giuria composta da studenti delle facoltà e delle scuole di cinema milanesi Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, IED – Istituto Europeo di Design e Centro Sperimentale di Cinematografia, va a “Una Volta Ancora” di Giulia Di Maggio.

Per la sensibilità e l’intelligenza dimostrata nel saper intendere il documentario non come mera osservazione della realtà ma come testimonianza di una visione interiore di un luogo nelle sue molteplici sfaccettature. Premiamo la capacità di donare al pubblico empatia per oggetti, animali e persone indistintamente trasmettendo grande tenerezza. Raffinata la sinergia che si crea fra immagine e suoni, testimone di una chiara coscienza registica.

Il Riconoscimento Rai Cinema va a “Genius Loci” di Matteo Faccenda

Per aver saputo cogliere attraverso l’essenza del cinema, un universo di mondi, culture e tradizioni, che condensano l’unicità della natura umana in un viaggio trasversale tra spiritualità e materia.

Il premio del valore di 3.000 euro, conferito da una giuria internazionale composta da Pnina Halfon, direttrice di CoPro24 the Israeli Market, Björn Jensen, produttore e consulente con la sua società Ginger Foot Films e la produttrice Stefania Casini, va a “With This Breath I Fly” di Sam French e Clementine Malpas.

Incredibile ed emozionante ritratto di due donne afghane imprigionate a causa della legge patriarcale islamica che cercano di ottenere il controllo sulla propria vita. I due registi hanno avuto un incredibile accesso alle protagoniste e alle carceri dell’Afghanistan e hanno creato questo avvincente documentario cinematografico contro le restrizioni di ogni parte.

Il Premio Visioni VR – Virtual Reality – 2022, del valore di 1000 €organizzato insieme al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, in collaborazione con Rai Cinema, viene assegnato dalla giuria popolare a “Genesis” di Jörg Courtial.

Il premio giuria popolare va a “Nésciri di Ivan D’Ignoti.

Le menzioni speciali

Le giurie di Visioni dal Mondo 2022 hanno assegnalo anche le menzioni speciali.

A “Innesti” di Sandro Bozzolo va la menzione assegnata dalla giuria ufficiale del Festival. 
Una bella storia, che inizia con un padre su un albero e un figlio ragazzino che lo riprende con la sua videocamera nuova. Uno sguardo originale, quello del ragazzo, che racconta in modo delicato, poetico e senza bisogno di sentimentalismo e enfasi, racconta il nostro rapporto con la natura e con un pudore antico e commovente il passaggio di testimone fra due generazioni. l’uso sapiente del montaggio e della musica e il perfetto equilibrio narrativo ci portano dentro quei boschi e nell’anima bella di chi non vuole lasciarli scomparire, di chi non smette di avere cura, quotidianamente della natura e di sé stesso. E ci lascia la speranza che i nostri figli possano fare meglio di noi, soprattutto se sappiamo trasmettergli amore, cura e gentilezza d’animo.

Due menzioni della giuria studenti a “Rent strike bolognina” di Michael Petrolini, per la categoria Lungometraggi Concorso italiano e una a “One more time” di Tommaso Montaldo, per la categoria New Talent Opera prima. 

Rent strike bolognina: Per aver affrontato la tematica attuale e universale del diritto alla casa con una visione leggera e non superficiale, entrando nelle vite di personaggi variegati e intriganti e ricordando a noi spettatori come il cinema possa e debba avere anche una funzione politica che esca fuori dalla politica stessa.

One more time: Per aver affrontato la tematica attuale e universale del diritto alla casa con una visione leggera e non superficiale, entrando nelle vite di personaggi variegati e intriganti e ricordando a noi spettatori come il cinema possa e debba avere anche una funzione politica che esca fuori dalla politica stessa.

A “If you are a man” di Simon Panay va la menzione speciale della Giuria Internazionale. 
Una bellissima storia cinematografica e avvincente di un giovane africano che lavora nelle miniere d’oro per finanziare il proprio futuro lavorativo. Il ritmo lento e poetico del documentario riflette la vita rurale del Burkina Faso e racconta una storia forte di un’infanzia perduta.

Per il concorso Visioni VR sono state assegnate le seguenti menzioni speciali:

Ex aequo “Genesis” di Jörg Courtial e “Replacements” di Jonathan Hagard

Genesisdurante tutta la durata della visione, il regista riesce a far sentire lo spettatore realmente presente durante la creazione del Mondo. Genesis è nel linguaggio visivo esattamente quello che ci si aspetta da un nuovo media: un modo di narrare storie che altrimenti possono essere solo immaginate.

Replacements: la tecnica del cartoon ha giocato un ruolo fondamentale in questo corto, rendendolo totalmente inaspettato. La realtà virtuale non è usata per stupire ma per trasmettere: grazie a un interessante utilizzo delle riprese in 360°, la regia ha fatto di ogni singolo punto della scena, un dettaglio importante ai fini della narrazione e ha sapientemente avuto la capacità di raccontare una storia intensa, senza l’utilizzo delle parole.

Premio Solinas: Screen in Green, il premio per il cinema verde del MiTE con Sardegna Film Commission e Green Cross

Inizia nel migliore dei modi la prima premiazione della della 37° edizione del Premio Solinas, alla Maddalena, in piazza XXIII febbraio 1793. Davanti a una platea costituita da giurati, partecipanti, giornalisti e ospiti, è giunto a compimento “SCREEN in GREEN“, il primo concorso per il cinema e l’audiovisivo nato su input del Ministero della Transizione Ecologica per promuovere i temi ambientali all’interno della scrittura per la televisione e il cinema, rivolto a tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni. Il concorso è stato realizzato dalla Fondazione Sardegna Film Commission con il supporto del Premio Solinas e promosso con la collaborazione di Green Cross Italia, centrando la creazione di contenuti sulla transizione ecologica quale fulcro essenziale nella lotta all’emergenza climatica e all’educazione delle nuove generazioni di spettatori sugli obiettivi dello Sviluppo Sostenibile.

Prima della proclamazione dei vincitori si è tenuto il convegno “Storie, innovazione tecnologica e sostenibilità”, introdotto da Annamaria Granatello, direttrice artistica del Premio Solinas, che ha lasciato subito spazio all’intervento di Nevina Satta, direttrice della Fondazione Sardegna Film Commission: «È ormai giunto forte e chiaro il segnale dal mondo in cui stiamo vivendo: l’emergenza climatica fa parte del nostro quotidiano e dalla natura dobbiamo trarre ispirazione per invertire questa tendenza. Proteggere la biodiversità, cambiare il nostro rapporto di sfruttamento delle risorse naturali, studiare e condividere con la scienza le straordinarie ricerche in corso. La nostra missione è dare voce a chi non ha voce trasmettendo un messaggio che sia aperto alla speranza, attraverso un sano pragmatismo. In questo senso il cinema e la televisione possono fare moltissimo, introducendo gli spettatori alle storie esemplari che possono ispirare, e motivare le persone ai cambiamenti radicali che ci attendono». 

In rappresentanza del MiTE sono intervenuti Marco Gisotti e Stefania Divertito, che ha dichiarato: «L’obiettivo di Screen in Green era contaminare la narrazione per cinema e tv con contenuti ambientali, e possiamo dire che è stato pienamente raggiunto, sia considerando il numero che la qualità delle opere giunte. La partnership con la Sardegna Film Commission e il premio Solinas è vincente e a loro va il nostro sentito grazie; stiamo già ragionando sulla seconda edizione».

Fra gli altri relatori il direttore dell’Ente Parco La Maddalena, Giulio Plastina, ha sottolineato come «il ciclo naturale dell’Isola muti durante l’anno, in base all’impatto maggiore o minore dei turisti» evidenziando che «le norme sulla sostenibilità non vadano prese solo in tempi di emergenza» ma debbano diventare normali comportamenti di rispetto verso l’habitat delle altre specie viventi. Da parte sua Vittorio Gazale, direttore dell’Ente Parco Asinara, ha ringraziato la Fondazione Sardegna Film Commission per il ruolo che svolge nel far conoscere le bellezze della nostra Isola nel mondo». Sono inoltre intervenuti Elio Pacilio, direttore di Green Cross Italia e il regista Salvatore Mereu, reduce dal successo nelle sale di “Bentu”, film a tema ecologico sulla difesa dell’equilibrio delicatissimo uomo/natura, appena presentato in concorso alle Giornate degli autori al Festival del Cinema di Venezia. 

Veniamo dunque ai vincitori di “Screen in Green”: il Premio Miglior Soggetto Serie Tv va a “Conigli neri”, di Davide Angiuli, a “Il Borgo”, di Luigi Patti, e a “Purocielo”, di Angelica Andreetto, Michele Greco e Francesca Miranda Rossi. Il Premio Miglior Sceneggiatura Cortometraggio va a “Nei tuoi panni”, di Giulia Orati, a “Gaia”, di Vittoria Benedetti e a “Lo chiamavano street food”, di Raffaele Grasso. Vincono Premio Miglior Sceneggiatura Lungometraggio: “Green Lawyer” di Alessandra Bassolino, “Linfèa”, di Damiano Salvatore Antonini e Giorgia Terranova, “Le strade sono piene d’acqua”, di Diletta Dan, Rebecca Gatti e Enrica Polemio, “Il Minatore”, di Francesco Rossi e “Nido di pietra”, di Simone Montacci. Giovanissimi e tenaci autori che anche ieri sera hanno ribadito il proprio impegno a tutela del Pianeta.

— 
Ufficio StampaFondazione Sardegna Film Commission Sede Operativa – Via Malta, 63 – 09124 Cagliari
Sede Legale – V.le Trieste, 186 – 09123 Cagliari 
Tel  +39 070 2041961http://www.sardegnafilmcommission.it/

OSCARS: 12 FILM IN CORSA PER RAPPRESENTARE L’ITALIA ALLA 95^ EDIZIONE DEGLI ACADEMY AWARDS

Sono 12 i film italiani che concorreranno alla designazione del titolo candidato a rappresentare l’Italia nella selezione per la categoria International Feature Film Award dei 95^ Academy Awards.

Hanno proposto la propria candidatura i film distribuiti in Italia, o in previsione di essere distribuiti, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 novembre 2022.

La commissione di selezione, istituita presso l’ANICA su richiesta dell’Academy, si riunirà per votare il titolo designato il 26 settembre 2022. L’annuncio delle Shortlist è previsto per il 21 dicembre 2022, le Nomination verranno annunciate il 24 gennaio 2023 mentre la cerimonia di consegna degli Oscars® si terrà a Los Angeles il 12 marzo 2023.

Di seguito l’elenco dei candidati in ordine alfabetico:

CHIARA  di Susanna Nicchiarelli

IL COLIBRÌ di Francesca Archibugi

DANTE di Pupi Avati

GIULIA di Ciro De Caro

L’IMMENSITÀ di Emanuele Crialese

MINDEMIC di Giovanni Basso

NOSTALGIA di Mario Martone

L’OMBRA DI CARAVAGGIO di Michele Placido

LE OTTO MONTAGNE di Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch

PICCOLO CORPO di Laura Samani

IL SIGNORE DELLE FORMICHE di Gianni Amelio

LA STRANEZZA di Roberto Andò

Film Commission sotto i riflettori